5 metodi per energizzare e motivare i tuoi studenti

I tuoi studenti stanno dando il meglio di sé nella tua classe e completando tutte le attività di apprendimento in tempo? Vogliono sempre essere coinvolti nelle discussioni in classe, desiderosi di essere parte delle conversazioni, mentre dimostrano ciò che hanno imparato dalla lettura assegnata? O hai un tipico mix di studenti, con alcuni che eccellono e altri che lottano per rimanere motivati ​​e coinvolti nella classe?

Per una classe tradizionale, la motivazione degli studenti può essere osservata. Al contrario, gli istruttori online devono cercare una serie diversa di segnali e sviluppare condizioni all’interno di un sistema di gestione dell’apprendimento che favoriscano l’apprendimento. C’è una convinzione tra alcuni educatori che non sia possibile aiutare gli studenti che non puoi vedere, specialmente con una qualità come la motivazione che non può essere valutata visivamente in un ambiente virtuale. Ma il livello di motivazione di uno studente influenzerà tutti gli aspetti del suo coinvolgimento, dal suo impegno in classe alla sua partecipazione alle discussioni e al completamento delle attività di apprendimento come i compiti scritti.

Con le molte richieste fatte a un istruttore online, è possibile che la gestione della classe possa diventare l’obiettivo principale e consiste in attività come partecipazione, feedback, acquisizione di materiali di classe e sviluppo di lezioni o post in classe. Può quindi diventare abbastanza facile perdere uno studente che si sta gradualmente disimpegnando dalla classe fino a quando non è troppo tardi. Ciò include individuare uno studente che manca di un senso di auto-motivazione o non sa come sostenerlo quando si sente scoraggiato, frustrato o sfidato.

Mentre ci si aspetta che gli studenti siano autodiretti per natura da adulti, ciò non significa che siano attrezzati per soddisfare le molte esigenze che ci si aspetta da loro come studenti. Questo è il motivo per cui un istruttore deve essere preparato a identificare i suoi bisogni e avere strategie motivazionali pronte ad assisterlo.

Indicatori motivazionali

È possibile per un istruttore valutare il livello di coinvolgimento dei propri studenti in una classe in base al numero di volte in cui hanno pubblicato risposte nei thread di discussione e alla quantità di sforzo percepita che viene dedicata ai compiti scritti. Ma ciò non significa necessariamente che sia possibile valutare con precisione quanto siano motivati ​​gli studenti quando viene fatto un tentativo di qualche tipo per completare il loro lavoro.

Il motivo è che la motivazione è uno stato interiorizzato e le sfide sono riconosciute attraverso affermazioni come “non sono sicuro di poterlo fare” o “questo è troppo difficile” o “non è quello che mi aspettavo di dover fare ” – tutto ciò che porterà uno studente a decidere di rinunciare, abbandonare o eventualmente ritirarsi dalla classe o dal corso di laurea. Un istruttore saprà che ciò sta accadendo se ha sviluppato una comunicazione aperta con i propri studenti e, di conseguenza, è disposto a condividere le proprie frustrazioni e preoccupazioni.

Studenti che stanno lottando

Quando gli studenti hanno difficoltà nella loro classe, può essere facile presumere in primo luogo che non si stanno impegnando abbastanza, non stanno utilizzando il feedback fornito, non hanno letto i materiali assegnati o qualsiasi altro numero di possibili ragioni, senza essere in grado di individuare esattamente ciò che stanno vivendo. All’inizio della lezione la maggior parte degli studenti ha il massimo livello di entusiasmo e un senso di speranza per un nuovo inizio, anche se c’è un po’ di ansia o apprensione mescolate.

È quando uno studente tenta di partecipare alla lezione che determina per quanto tempo la sua eccitazione è sostenuta e ci sono molti fattori che possono avere un impatto negativo, tra cui una mancanza di capacità accademiche, feedback che non accettano o non capiscono, una materia che è troppo difficile da comprendere o non sembra rilevante per la loro vita, o ricevere un voto che non credono avrebbero dovuto guadagnare. Ciò provoca un eventuale calo delle prestazioni e uno che potrebbe non essere intenzionale o addirittura riconosciuto consapevolmente fino a quando un istruttore non lo affronta.

5 metodi per energizzare e motivare i tuoi studenti

Gli istruttori potrebbero non sapere sempre con certezza perché gli studenti stanno lottando, ma al centro della maggior parte dei problemi c’è la volontà di continuare a provare e lavorare sul continuo sviluppo personale, anche quando ciò richiede loro di acquisire nuove conoscenze o abilità. Ciò che gli istruttori possono fare è sviluppare una serie di strategie didattiche proattive che siano di natura incoraggiante e supportino i tentativi e i progressi degli studenti.

I seguenti cinque metodi sono stati implementati nella mia pratica di insegnamento e ciò con cui ho aiutato a istruire la facoltà online attraverso il mio lavoro con lo sviluppo della facoltà.

# 1. Costruisci relazioni produttive. Anche se questo dovrebbe essere ovvio per qualsiasi classe, che si tratti di una classe tradizionale o online, le relazioni con gli studenti sono sempre importanti. Può avere un impatto diretto sulla loro capacità di sentirsi a proprio agio chiedendo assistenza quando necessario e questo può avvisare l’istruttore di potenziali problemi. Ma sviluppare questo tipo di relazione in un ambiente virtuale non è facile e una lezione che dura solo poche settimane può renderlo ancora più difficile.

Il modo in cui inizia una relazione è con l’atteggiamento che un istruttore mantiene e continua con l’intento costante di essere disponibile e accessibile. Gli studenti devono sapere che i loro istruttori si prendono cura di loro.

#2. Gestisci con attenzione la tua comunicazione. Tutte le forme di comunicazione che gli istruttori hanno con i loro studenti sono importanti e devono essere coltivate con cura che l’intento del messaggio sia chiaramente espresso e che il tono non venga percepito in modo negativo.

Quando si risponde a uno studente, tramite e-mail o posta in classe, non dovrebbe essere fatto frettolosamente o quando si avverte una reazione emotiva. Il motivo per cui questo è così importante è che un’interazione negativa può essere demotivante per uno studente e una serie di questi tipi di interazioni può far sì che uno studente si disimpegni dalla classe.

#3. Sii presente, disponibile e accessibile. Se gli studenti devono rimanere coinvolti nella classe ed esibirsi al meglio delle loro capacità, devono sapere che il loro istruttore è prontamente disponibile ad assisterli ogni volta che hanno bisogno di aiuto. Ciò non significa che un istruttore debba essere sempre disponibile o rispondere alle domande non appena vengono pubblicate; tuttavia, è necessario che ci sia un modello stabilito su cui gli studenti possano fare affidamento.

Ho trovato utile avere più metodi di contatto che includono e-mail, messaggistica istantanea, orari di ufficio settimanali, condivisione del mio numero di telefono per le volte in cui gli studenti hanno bisogno di assistenza immediata e pubblicazione di un thread di domande in classe. Questo mi permette di sviluppare connessioni con gli studenti e può essere molto motivante per loro sapere che sono accessibile.

#4. Aiutaci a fare in modo che gli studenti siano adeguatamente preparati. Ho scoperto che la scarsa preparazione accademica può essere estremamente dannosa per la mentalità che i nuovi studenti hanno mentre tentano di navigare nel corso e per i requisiti che dovrebbero soddisfare. Anche se gli studenti affermati fanno progressi nel loro corso di laurea, possono ancora lottare con aree di sviluppo che possono creare una barriera mentale e alla fine portare a un senso di sconfitta se non ricevono assistenza.

Quello che ho fatto è condividere le risorse che rispondono alle esigenze di sviluppo specifiche degli studenti nel feedback fornito e se trovo fonti che potrebbero avvantaggiare l’intera classe, le condividerò in un post separato in classe. Ho scoperto che più gli studenti si sentono attrezzati per completare i loro compiti, più sicuri saranno quando tenteranno di farlo.

#5. Sviluppare e utilizzare strategie di sensibilizzazione proattiva. È fondamentale che un istruttore sia sempre consapevole delle condizioni della classe e, soprattutto, che sia consapevole degli studenti che non sono attivamente coinvolti e presenti in classe. Può essere utile stabilire una linea di base mentale per le prestazioni attese e nel tempo un istruttore esperto sviluppa un istinto per il coinvolgimento degli studenti.

Un thread di discussione è un modo per valutare se gli studenti si stanno disimpegnando dalla classe. Quando scopro uno studente che non sta postando messaggi o sta continuando a lottare con i compiti scritti, farò dei tentativi di sensibilizzazione. Per prima cosa invierò un’e-mail e cercherò di coinvolgerli e se ciò non va a buon fine farò una telefonata in modo che lo studente non si disimpegni completamente dalla classe. Ho imparato che un approccio personalizzato farà molto per aiutare gli studenti a sostenere la loro automotivazione.

Fonti di motivazione

La maggior parte delle ricerche sulla motivazione punta alle fonti della motivazione, sia interne che esterne. Ciò significa che gli studenti possono essere motivati ​​da un senso di realizzazione (interiorizzato) o da un voto (esternalizzato). Con una quantità limitata di tempo a disposizione per conoscere gli studenti per una tipica lezione online, gli istruttori potrebbero non sapere mai esattamente quale sia la fonte di motivazione per ogni studente o essere in grado di sviluppare tecniche per soddisfare le loro esigenze individuali, soprattutto quando la gestione della classe e l’istruzione i compiti richiedono un notevole investimento di tempo.

Ciò che gli istruttori possono fare è considerare l’automotivazione come un fattore trainante per il successo degli studenti e utilizzare i metodi forniti sopra per aiutare gli studenti a sentirsi sicuri di sé, piuttosto che scoraggiarsi facilmente e volersi arrendere. Quando gli istruttori colmano il divario di distanza e si connettono con i loro studenti, noteranno i risultati nello sforzo che fanno e il livello di prestazioni che mantengono durante la classe. Quando gli studenti credono che qualcuno si preoccupi dei loro progressi ed è disposto a sostenerli mentre tentano di completare i requisiti della classe, è probabile che si verifichi un aumento dell’automotivazione. Hai l’opportunità di essere quella persona per i tuoi studenti e quello che serve è mostrare interesse per i tuoi studenti ed essere consapevole del loro coinvolgimento in classe. Il tuo interesse per gli studenti non solo può stimolare il loro coinvolgimento in classe, ma può anche trasformare e dare energia al tuo coinvolgimento.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *