6 idee di base e flessibili per risparmiare tempo e frustare il disordine

Hai sentito l’espressione “Un punto nel tempo fa risparmiare tempo?” Se hai mai avuto uno strappo nel vestito, nei pantaloni o in qualche altro capo di abbigliamento e non l’hai riparato subito, di solito continua a crescere. Ma se fosse stato riparato subito, non ci sarebbe voluto molto tempo per risolverlo.

Quando ho avuto uno strappo nella gonna o nei pantaloni o una cucitura che si è staccata, ho imparato che potrei anche aggiustarlo subito o peggiorerà e ci vorrà più tempo per ripararlo, garantito in seguito. Ma ripararlo prima che cresca è più facile e fa risparmiare tempo. O forse quel capo di abbigliamento non potrebbe mai essere indossato di nuovo e ingombra solo l’armadio.

Sulla strada laterale che percorro per arrivare a casa mia l’asfalto screpola proprio al centro dove di solito guidano le auto. Ho segnalato questo problema alla città in modo che potesse essere risolto prima che peggiori. Si è consumato negli ultimi due anni. La persona al telefono ha detto che lo avrebbe segnalato e il supervisore sarebbe uscito e avrebbe valutato il problema, quindi lo avrebbe inserito nella lista delle riparazioni per il prossimo anno. Non sanno che entro il prossimo anno sarà due volte più brutto?

Ecco com’è con il disordine, se lo chiariamo subito o anche prima che accada ci vuole molto meno tempo.

• Per prima cosa dobbiamo scoprire cosa ci sta derubando del nostro tempo e creando disordine. In un quaderno annota stanza per stanza o spazio per spazio cosa funziona e cosa non funziona per te. Potresti avere aree che attirano disordine e quelle sono dove devi concentrarti. In altre aree il disordine potrebbe non essere mai un problema.

• Avere un’idea chiara dei propri obiettivi e delle proprie aspettative è utile per concentrarsi sul controllo del disordine anziché sul controllo dei danni dopo che è sfuggito di mano.

• Per avere il controllo del disordine in casa, riponi gli oggetti dopo averli usati. È così facile appoggiare qualcosa dopo averlo usato e prima che ci accorgiamo che qualcos’altro è stato messo sopra

ed è perso. Se è sicuro farlo a casa tua (niente bambini piccoli, per esempio), lascia la porta o il cassetto socchiusi solo un po’ per ricordarti di riporre l’oggetto.

• Il controllo del disordine può essere effettuato a fine notte; prenditi dai 10 ai 15 minuti ogni notte e riordina e riponi le cose al loro posto. Incoraggia la tua famiglia a fare lo stesso prendendosi cura del loro disordine.

• Se la tua casa è come la maggior parte delle case, le superfici piane sembrano avere dei magneti sotto di loro che attirano il disordine. Alcuni modi per evitare che il disordine venga attratto è stabilire chiare aspettative su ciò che è consentito in superficie. Se ci sono cose che devono essere riposte lì (come posta o chiavi o altri documenti) usa contenitori attraenti per tenere le cose insieme e organizzate. Un’altra cosa che fanno i contenitori è limitare la quantità di cose che possono essere collocate in quel contenitore. Se inizia a raccogliere cose che non ci appartengono, portale fuori e riportale alle loro case.

• Designare un’area o un luogo specifico, come avere una casa per tutto, nella tua casa aiuta a rendere il controllo del disordine facile e complicato. È molto più facile controllare il disordine quando c’è un posto dove mettere oggetti che altrimenti diventerebbero disordine. Quando si designano case per tutto, fermarsi e pensare “dove cercherò questo quando ne avrò bisogno?” Poi, quando ne avrai bisogno, la tua mente tornerà al posto in cui l’hai messa.

Il controllo del disordine può essere facile e mantenendolo semplice avrai una casa libera dal disordine per sempre. Beh, diciamo solo la maggior parte delle volte.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *