Aspetto personale e atteggiamento

L’aspetto personale è solitamente definito dal modo in cui ci vestiamo e ci vestiamo ed è generalmente determinante per far sì che le altre persone si formino opinioni su di noi. È ovvio quindi che bisogna prestare attenzione e cura al nostro aspetto per fare la migliore impressione. In un ambiente di lavoro, c’è spesso un codice di abbigliamento che è, in alcuni casi, obbligatorio. Questa situazione significa che il dipendente ha pochi o nessun problema nel seguire il codice. Tuttavia, per la persona ambiziosa, appassionata e dedicata questo codice di abbigliamento può rappresentare un’opportunità ideale per farsi notare. Un abbigliamento elegante, ben aderente e ben stirato farà un’enorme differenza nel modo in cui si viene giudicati. Alcune industrie e professioni sono piuttosto rigide riguardo all’abbigliamento e insistono affinché vengano indossate le uniformi aziendali. Anche in questo caso è possibile distinguersi dalla massa prestando attenzione a una buona toelettatura che risulterà sempre in un aspetto elegante.

Se non ci sono restrizioni sul tipo di abbigliamento che indossi al lavoro è generalmente più facile fare una buona impressione con la tua scelta di abbigliamento. Attento a decidere i vestiti che indossi al lavoro, fai una dichiarazione su di te, quindi sfrutta al massimo l’opportunità. Il senso dell’abbigliamento è un attributo molto utile da avere, ma non tutti lo possiedono. Se rientri in quella categoria segui il codice di abbigliamento usato dai tuoi colleghi, ma cerca sempre di essere un po’ più intelligente. Questa ulteriore attenzione ai dettagli aiuta a creare un aspetto simile a quello di un’azienda.

L’atteggiamento di una persona è estremamente importante in quanto quello sbagliato può avere un effetto negativo e rovinare le sue possibilità di promozione. L’atteggiamento sbagliato può far sembrare qualcuno offensivo e truculento, dando un’impressione completamente falsa. L’atteggiamento ha molto a che fare con la fiducia e può fornire segnali sbagliati ad altre persone. Non è raro che l’atteggiamento di una persona influisca negativamente sulla sua intera prestazione in un ambiente di lavoro anche se può essere bravo nel proprio lavoro. Ricerche recenti hanno analizzato le ragioni per cui alcuni manager vengono scelti per la ridondanza piuttosto che i loro coetanei. Se sei a conoscenza delle ragioni principali sollevate da questa ricerca, ovviamente eviterai di commettere gli stessi errori. A beneficio del lettore e per una questione di interesse li includeremo in questa sezione in quanto si riferiscono ad atteggiamenti che devono essere evitati a tutti i costi. Potrebbe non fermare la ridondanza, ma ti aiuterà sicuramente a impedirti di essere un candidato privilegiato.

Quindi ecco alcuni dei motivi che vengono considerati inutili. (a) Mancata costituzione di una squadra (b) Arroganza (c) Immorale (d) Inaffidabile (e) Scarsa amministrazione (f) Nessun pensiero strategico (g) Gestione eccessiva (h) Tunnel Vision (i) Non farà rete (j ) Inflessibilità (k) Difensiva

Ancora una volta vediamo la necessità di essere pratici, disponibili, comprensivi e sinceri, oltre a essere in grado di individuare un problema e avere la capacità di affrontarlo. L’atteggiamento personale nei confronti del lavoro conta molto nel modo in cui viene valutata la tua prestazione, quindi è ovviamente utile sviluppare un atteggiamento positivo, costruttivo e utile sul lavoro. Un tale atteggiamento ti aiuterà a far fronte a ogni singolo aspetto sul posto di lavoro e porta i suoi vantaggi e molto spesso porta alla promozione.

Se sei abbastanza fortunato da avere un’auto aziendale fornita, dovresti considerarla un “vantaggio” che va con il lavoro? Nel qual caso probabilmente non è curato molto bene, viene lavato raramente, di solito disordinato all’interno, presenta diversi piccoli difetti, lenti rotte, piccoli graffi ecc. Sicuramente è meglio considerarlo un privilegio costoso che viene fornito con il lavoro , uno di cui vale la pena prendersi cura e di cui essere orgogliosi? Anche questo atteggiamento dà un’ottima impressione se ti prendi cura della proprietà dell’azienda. Gli stessi valori si applicano a telefoni cellulari, computer portatili, registratori vocali e qualsiasi altra apparecchiatura utilizzata dal manager moderno. Prenderti cura di queste cose come se fossero tue e fossero state pagate da te può solo portare a commenti positivi sul tuo atteggiamento. Un altro posto in cui puoi fare una buona impressione è nel tuo ufficio o sul posto di lavoro. Tutti abbiamo visto uffici e luoghi di lavoro dove regna il caos. Le scrivanie piene di carta, i vassoi della carta traboccanti, i giornali e le riviste sparsi in giro, le tazze di caffè vuote in giro, danno tutti segnali sbagliati. Così fanno gli schedari con le parti superiori cariche di archivi e piante che hanno un disperato bisogno di un sorso d’acqua. Anche i vestiti appesi in modo precario su pezzi di mobili sembrano disordinati. Tutti questi punti dipingono un quadro di inefficienza.

Immagina quanto migliore sarebbe l’impressione se le scrivanie sono in ordine e gli schedari e gli altri mobili sono usati per lo scopo per cui sono stati pensati. Non ci vuole molto per riordinare, soprattutto se viene fatto regolarmente. Ancora una volta, se lo fai spesso diventa un’abitudine. C’è un detto nel mondo degli affari che “Una scrivania ordinata mostra una mente ordinata”. Verissimo!

La maggior parte di quanto sopra sarà considerato di buon senso e ovvio per la maggior parte dei lettori, ma non ci scusiamo per averli enfatizzati. Molto spesso è una mancanza di buon senso e trascurare l’ovvio che porta a cattive pratiche, riflettendo così sulla persona interessata, quindi per favore, con molta attenzione, considera questi punti. Per concludere, ricorda che un aspetto positivo e un atteggiamento positivo si traducono in un’impressione positiva di te.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *