Bollitore a fuoco diretto: i pro ei contro

Ci sono tre principali opzioni di riscaldamento del birrificio quando si tratta di produrre birra. Sono:

  • Riscaldamento elettrico

  • Riscaldamento a vapore

  • Fuoco diretto

Produzione diretta di fuoco

La produzione di birra utilizza una fiamma libera come fonte di calore. Di solito è un focolare sotto il bollitore. Rispetto al vapore è più facile ed economico da installare. Rispetto all’elettrico è più costoso e ci sono più normative da superare.

Se si prepara la birra in un’area remota, il fuoco diretto è più facile da installare in quanto è possibile utilizzare serbatoi di propano collegati direttamente al bruciatore.

Problemi di sicurezza di questa opzione di riscaldamento

Poiché stai lavorando con una fiamma libera, ci sono ovvi problemi di sicurezza. Ci sono problemi di sicurezza tipici quando si usa il fuoco:

  • L’accensione del bollitore consente l’apertura di un solenoide che porta all’accensione della spia elettronica

  • Se questo non riesce, il sistema si spegne completamente.

  • Se la spia è buona, un solenoide si apre al sensore del gas permettendogli di fluire.

  • L’aeratore aiuta quindi ad alimentare il bruciatore per una fiamma calda e costante.

Vantaggi di un bollitore a fuoco diretto

I costi iniziali di installazione del fuoco diretto sono meno costosi rispetto al vapore. Inoltre, è anche più facile calibrare. Poiché si utilizza solo un bruciatore e non è necessario un locale caldaia dedicato, occupa anche meno spazio.

Poiché il bruciatore si trova direttamente sotto il bollitore, non ci sono tubazioni e non sono necessarie trappole, rendendo l’installazione più semplice del vapore.

Puoi facilmente passare da propano a gas naturale se entrambi sono disponibili nella tua posizione. Il che può portare a tempi di fermo ridotti.

Svantaggi di questa opzione di riscaldamento

C’è una maggiore possibilità di caramellizzazione con il fuoco diretto. Questo può portare a sapori sgradevoli per le birre più leggere come la lager.

Poiché si utilizza una fiamma libera, è necessario controllare le normative locali e i codici edilizi. Questo potrebbe rallentare il tuo percorso verso l’apertura del birrificio.

C’è una maggiore possibilità di riscaldamento localizzato con questo riscaldamento che porta a bruciature. Se il mosto si brucia, rende più difficile la pulizia dopo l’infusione.

Conclusioni sul bollitore a fuoco diretto

L’opzione di riscaldamento è la migliore quando ti trovi in ​​luoghi remoti o se ti trovi in ​​un centro abitato ed è consentito un generatore di vapore. È più economico da gestire rispetto al riscaldamento elettrico anche se più costoso da installare.

Questa opzione di riscaldamento è la scelta per i produttori di birra che possono installare il vapore e se il birrificio è superiore a 12 HL, il che significa che consumerebbe troppa energia per utilizzare l’elettricità.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *