Caffè decaffeinato come unica salvezza della dieta Candida – È consentito?

Sta ancora lavorando per ottenere la sua dieta personale per la candida direttamente qui. Si chiedeva quanti di noi bevono caffè decaffeinato. Vorrebbe bere un paio di tazze al giorno, ma usa la Stevia e un po’ di latte scremato. Alcune diete dicono che il decaffeinato va bene, altri dicono che non c’è caffè, ma lei indovina che stanno parlando di caffè normale. Il caffè sarà la sua unica salvezza per rimanere su questa dieta, pensa! Vuole anche sapere qual è la cosa più efficace da fare con l’estratto di foglie di olivo.

Secondo “The Yeast Connection”, il caffè è soggetto a contaminazione da muffe. Quanto è incerto. Se ritieni di non poter andare d’accordo senza il caffè, dovrai sperimentare tu stesso. A quanto ho capito, una tazza di caffè spazza via la flora e la fauna buone nell’intestino e ci vogliono 4-7 ore per rigenerarle. Se i malati di candida stanno assumendo probiotici, il caffè è qualcosa di cui fare a meno, allegramente.

Non è questione di caffeina o decaffeinato, ma è l’acido del caffè che alimenta il lievito. Vai a cercare un meraviglioso caffè normale a basso contenuto di acidità, e va bene averli 1-2 tazze al giorno.

L’estratto di foglie di olivo preso da solo ha portato alla resistenza virale nella maggior parte dei casi in circa 8 settimane. Risultati più efficaci potrebbero essere ottenuti combinando l’estratto di foglie di olivo con almeno 2 efficaci antivirali, approvati dal governo (zerit, epivir, viramune, sustiva, ecc.) o terapie a basso costo non approvate la cui efficacia è supportata da un numero considerevole di casi clinici individuali o studi. Alcuni studi sono stati condotti su melone amaro, cespuglio amaro, Artemisia annua, curcumina, monolaurina, olio di cocco, sutherlandia e alcuni ceppi del probiotico L Plantarum.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *