Cause di una cattiva gestione del tempo!

Cause di cattiva gestione del tempo:

Comportarsi come se il tempo fosse una merce a buon mercato. Il tempo è una risorsa per raggiungere gli obiettivi. Non è da sprecare, ma da usare con saggezza. Il tempo è prezioso e non aspetterà nessuno.

Procrastinazione: le decisioni devono essere ponderate con molta attenzione e devono essere portate avanti, non rimandate. E i compiti spiacevoli non devono essere evitati in nessun momento.

Mancanza di priorità: questa non è una buona pratica. Salvo che! qualcos’altro ha un’elevata priorità e contribuisce al raggiungimento degli obiettivi fissati.

Pianificazione scadente o inesistente: se uno non pianifica in anticipo e alloca il suo tempo in modo appropriato, le cose andranno sopra di lui; o le attività ad alta priorità verranno perse.

Disposizioni di emergenza inadeguate: non si aspetta che accadano disastri, per pianificare le proprie procedure e valutare possibili aree problematiche, la sua priorità è lasciare tempo nel suo piano per aree problematiche impreviste.

Fare buon uso del suo diario: capitava che a volte non si potesse inserire ogni dettaglio o attività nel diagramma di Gantt riassuntivo, poiché c’è spazio solo per le sue attività chiave. Ma se usa il suo diario in modo efficace insieme al suo piano, vedrà quanto tempo può avere per il lavoro di progetto.

Suggerimenti di idee eccellenti: Riunioni ed eventi chiave; come il tempo di pianificazione del Natale, le ferie annuali, ecc., da mettere nel diario poiché sono ancora freschi nella mente. E se uno ha una riunione regolare o un’attività di qualche tipo, mensile per esempio, deve essere programmata per l’intero anno, in modo che, quando si pianifica più avanti nell’anno, non lo dimentichi. Uno è fissare limiti di tempo e assegnare i compiti più importanti alla sua prima serata.

Dare priorità al carico di lavoro: fare un elenco ogni giorno, in modo che si sappia esattamente cosa deve fare ogni giorno. Deve separare i compiti della sua lista in urgenti (da svolgere lo stesso giorno) e non urgenti. Cerca di raggiungere almeno i compiti urgenti ogni giorno. Separare i compiti interessanti da quelli importanti che contribuiscono agli obiettivi. Tratta i compiti interessanti come una ricompensa per aver completato quelli che hanno contribuito ai suoi obiettivi. Darsi un po’ di tempo ogni settimana per controllare il suo vassoio. Separare in azione, lettura, riempimento e spazzatura.

Delega: Non è necessario limitare la delega alle persone che gestisce. Ha pianificato in anticipo, valutando quali compiti sarebbero stati adatti per quale individuo. Per sfidare le persone e sviluppare le loro capacità. Non deve fare tutto da solo. La sua squadra dovrebbe essere in grado di svolgere i compiti per lui. Se non sono in grado di farlo, li addestra. E li porta allo standard richiesto. E deve misurare i loro risultati come parte del loro sviluppo. Al team deve essere data l’opportunità di mostrare risultati, la possibilità di eccellere in se stessi e un senso di responsabilità. Deve rendersi grato e riconosce compiti distribuiti equamente quando dovuto. Deve tenere riunioni regolari, scrivere appunti o appunti e usa il telefono per tenere tutti aggiornati sui progressi e chi è responsabile di cosa. Deve evitare il risentimento. A volte, deve dire “No”! Deve valutare il suo carico di lavoro e delegare compiti che non è stato in grado di svolgere. E se dice: ‘Sì!’ sarebbe stato dato per scontato.

Effetto del tempo nelle riunioni: capitava che molto spesso si perdesse molto tempo nelle riunioni, nell’azienda nel suo complesso. Se uno deve averli, deve cercare di renderli il più brevi e produttivi possibile. Deve seguire i consigli forniti di seguito, che lo aiuterebbero a sfruttare al meglio gli incontri.

(a) Deve redigere un ordine del giorno per chiarire lo scopo della sua riunione. Richiede sempre minuti, per garantire che le azioni siano delegate. (b) Invita solo coloro che sono necessari. Si otterranno risultati senza eccessi di riunioni utilizzando il telefono o le e-mail per discutere idee e azioni concordate. (c) Per assicurarsi che abbia un buon presidente per controllare il contenuto della riunione e per tenere d’occhio il tempo. (d) Deve partire sempre in orario, per evitare interruzioni e divagazioni ed entro un limite di tempo. (e) Deve fissare un orario specifico per i singoli soggetti e rispettarli.

Perdere tempo al telefono: cerca sempre di mantenere la conversazione al minimo, esaminando gli obiettivi chiave ed evitando chiacchiere. Deve rendersi molto assertivo. Non permette alle persone di andare avanti e avanti. E niente può richiedere più di un paio di minuti per risolversi. in caso contrario, prendi accordi per parlare con loro in un momento più conveniente.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *