Che cos’è la leadership?

La leadership è una conversazione interattiva che spinge le persone a sentirsi a proprio agio con il linguaggio della responsabilità e dell’impegno personali.

La leadership non è solo per le persone al vertice. Tutti possono imparare a guidare scoprendo il potere che risiede in ognuno di noi per fare la differenza ed essere preparati quando arriva la chiamata a guidare.

Albert Einstein una volta disse: “Dovremmo fare attenzione a non fare dell’intelletto il nostro dio; ha, ovviamente, muscoli potenti ma non ha personalità. Non può guidare; può solo servire”. I leader lo sanno e la scienza ha scoperto lo scopo più profondo dell’emotività: i meccanismi emotivi consumati dal tempo consentono a due esseri umani di ricevere i contenuti della mente di ogni persona. L’emozione è il messaggero dell’amore; è il veicolo che trasporta ogni segnale da un cuore traboccante all’altro.

La leadership è applicabile a tutti gli aspetti della vita: una competenza che puoi imparare ad espandere la tua prospettiva, impostare il contesto di un obiettivo, comprendere le dinamiche del comportamento umano e prendere l’iniziativa per arrivare dove vuoi essere.

Ecco cinque principi guida che guidano conversazioni rispettose:

1. Quando i peer si connettono, avviene un cambiamento. Un coaching efficace può avvenire sul
pista da ballo di conversazione.

2. Va bene iniziare una conversazione confrontando l’altra persona con domande
che sembrano imbarazzanti ma preparano il terreno per uno scambio rispettoso. Perché perdere tempo
in chiacchiere? Basta fare domande mirate alla ricerca di informazioni, come: “Cosa sono
sei qui per? Come vuoi passare il nostro tempo insieme?”

3. Le conversazioni non devono essere strutturate. Sii aperto a conversazioni che
sei impreparato e concentrato sugli interessi dell’altra persona (non sul tuo
scopo).

4. Non farti trascinare nella risoluzione di problemi che potrebbero non essere importanti per l’altra persona.
Concedi tempo alla persona per arrivare a ciò che è veramente importante. Fornire spazi dove
possono esprimere i loro dubbi e paure essendo un ascoltatore premuroso, senza
assumendosi la responsabilità di risolvere o discutere il problema. Dopotutto, hai invitato
la persona per parlare di ciò che conta per lei o per lui, non per te, quindi concediti del tempo
l’articolazione di quei pensieri e sentimenti.

5. La trasformazione personale avviene quando vengono poste le domande giuste, non da
fornendo risposte. Quando ti concentri sulla soluzione, stai cercando di vendere la persona
qualche cosa. Quando permetti alle persone di rispondere alle proprie domande, scoprono
ciò di cui non erano consapevoli — e ciò che è necessario per andare avanti. Personale
la trasformazione guida la trasformazione aziendale, una persona alla volta.

Ecco perché lo sviluppo della leadership non è un evento. È un processo di partecipazione a conversazioni rispettose in cui il leader riconosce i propri sentimenti e quelli degli altri nella costruzione di relazioni sicure e di fiducia. Per gli esseri umani, sentire profondamente è sinonimo di essere vivi.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *