Competenze di studio necessarie per il successo accademico

In una data notte di scuola, una domanda comune che i genitori fanno ai loro figli adolescenti è: “Hai dei compiti?” o “Hai già studiato?” Quello che quei genitori dovrebbero chiedersi è: “Mio figlio sa studiare?” Sfortunatamente la risposta è spesso no, ma avere forti capacità di studio è la chiave del successo accademico, sia alle scuole medie, superiori che all’università.

Quello che succede spesso nelle classi delle scuole medie e superiori è che un insegnante dice agli studenti che devono prendere appunti. Dopo che carta e penna sono uscite, l’insegnante di solito dice agli studenti cosa scrivere. Alcuni studenti capiscono, altri no. Agli studenti viene assegnato un compito di lettura da seguire con i loro appunti, e qualche tempo dopo c’è un test. L’insegnante di solito fa qualche tipo di revisione prima del test, ma in pratica lo studente è da solo a studiare. Forse non ha mai letto il compito; forse ha ascoltato solo a metà durante la presa degli appunti; forse ha ascoltato solo a metà durante la recensione. Quando si siede per studiare, non ha ciò di cui ha bisogno, probabilmente si annoia e passa la notte. Questo non fa ben sperare per come se la caverà nel test.

Non importa quale sia la materia, se lo studente non capisce, o addirittura non si preoccupa, della correlazione tra buone capacità di studio e buoni voti, probabilmente finirà per diventare uno studente mediocre. E se vogliono andare al college, tieni presente che uno studente senza buone capacità di studio può affondare molto rapidamente. I genitori dovrebbero sapere che i professori universitari devono presumere che lo studente venga in classe pienamente consapevole dell’importanza di prendere bene appunti, leggere in modo efficace e prestare attenzione. Coloro che hanno queste capacità hanno successo al college; quelli che non lottano.

Il problema, ovviamente, è motivare tuo figlio a sufficienza per imparare buone tecniche di studio e poi usarle. Non è facile e i genitori dovranno essere creativi nei loro sforzi per far sì che i loro figli ne vedano il valore. Se quell’adolescente ha intenzione di andare al college, sii pronto a spiegarle che leggere, prendere appunti e studiare sono faccende quotidiane al college: meglio è preparata ora, più è probabile che andrà bene al college.

Alcune scuole medie e superiori offrono classi che insegnano abilità di studio. Un esempio è un programma chiamato AVID – Advancement Via Individual Determination. Nelle classi AVID, gli studenti imparano a prendere appunti, leggere i contenuti, studiare e organizzarsi. Vale la pena chiamare l’ufficio del consulente per vedere cosa offre la scuola di tuo figlio se ritieni che non sappia studiare.

Un metodo di studio efficace può essere autodidatta: se riesci a convincere il tuo studente, ne vale la pena. SQR3 (Survey, Question, Read, Recite, Review) utilizza cinque chiari passaggi per studiare:

  1. Primo sondaggio o scansione dell’intero documento. Presta attenzione a titoli e sottotitoli, a grafici e tabelle, al testo in grassetto o corsivo.
  2. Metti in discussione ciò che hai appena esaminato. Quali domande vengono in mente con ogni sottotitolo o grafico? Cosa ti fa chiedere quel test in corsivo?
  3. Quindi leggi attentamente ogni sezione una alla volta, cercando le risposte alle tue domande.
  4. Quindi recita le risposte alle tue domande ad alta voce – pronunciare le risposte ti aiuta a ricordare le informazioni. Quindi annota la risposta.
  5. Dopo aver letto e recitato ogni sezione, fai una revisione finale di tutti i tuoi appunti, domande e risposte. Fai un elenco dei punti principali.

L’uso di questo metodo, o di una sua variazione, darebbe a qualsiasi studente un’eccellente serie di appunti di studio, oltre alla fiducia nelle proprie conoscenze e lo metterebbe sulla strada del successo accademico.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *