Cosa ha a che fare la “paura” con la gestione del tempo?

Diciamo, ad esempio, di camminare per una strada. E all’improvviso un grosso camion si avvicina a noi senza alcuna intenzione di fermarsi. Rimarresti lì a pensare, beh, vediamo, forse l’autista non mi ha ancora visto? Calcoliamo la distanza tra te e il camion in modo che tu possa allontanarti in sicurezza dal pericolo? Certo che no, non lo facciamo…

Proviamo una reazione automatica o un’emozione di allerta che fa sì che il nostro corpo si muova automaticamente per prevenire il pericolo, senza che noi abbiamo nulla a che fare al riguardo. Non pensiamo in tali situazioni. Agiamo semplicemente per evitare le cose brutte, sulla base di un impulso.

Come è collegato alla gestione del tempo?

Bene, abbiamo 4-5 ostacoli principali associati alla paura. Ci stanno impedendo il successo che vogliamo, portandoci a una cattiva gestione del tempo e di conseguenza a non portare a termine il lavoro.

Perché dovresti fare una cosa del genere a te stesso?

La paura è progettata per proteggerci dalle cose pericolose. È semplicemente un’emozione che ci tiene in vita. Tuttavia, spesso, si innesca in momenti molto inappropriati che ci impediscono di ottenere i risultati che desideriamo per noi stessi. Una cattiva gestione del tempo ci porta a un disastro lungo la strada, avendo l’incapacità di completare progetti e attività. Se non completiamo alcun compito che è importante per noi per portare avanti le cose, non ci sono progressi.

Ecco i cinque blocchi stradali associati alla paura che ci impediscono di gestire la nostra gestione del tempo:

1) Paura del fallimento (rendere le cose perfette per sempre) – non possiamo sopportare l’idea di fallire, e all’inizio rendiamo le cose perfette, prima di avviare un’attività, un progetto o un’attività. Ci vuole un’enorme quantità di tempo per fare qualcosa di semplice. Tuttavia, poiché abbiamo paura di fallire, facciamo innumerevoli ore di ricerca, modifiche che non sono nemmeno necessarie in primo luogo. Questa è una grande perdita di tempo.

2) Paura del successo (in cerca di approvazione) – questo è spesso un conflitto interno che dobbiamo affrontare. Vogliamo avere successo, ma in qualche modo abbiamo paura del nuovo modo di vivere o di stile di vita. Non è giusto per noi avere successo mentre altri soffrono, quindi cerchiamo l’approvazione e la convalida per avere successo. Questo fa perdere molto tempo, non portando a termine il tuo progetto e procrastinando attività importanti.

3) Paura del rifiuto (non iniziare, perché ad altri potrebbe non piacere) – questo è legato alla paura del successo. Tuttavia, troviamo in modo proattivo i motivi per cui non dovremmo ancora iniziare. Spesso coinvolge altre persone che ci piacciono e di cui ci fidiamo, e ci troviamo di fronte al dilemma tra perdere un paio di amici o avere un’attività di successo. A nessuno piaceremo noi, se ci riusciremo.

Esempio: “Se vuoi i nemici, eccelli gli altri; se vuoi gli amici, lascia che gli altri eccellono in te.”- Charles Caleb Colton

4) Paura del potere (Non sono abbastanza bravo) – questo è l’opposto dell’empowerment e della fiducia in se stessi. Non ci sentiamo abbastanza bene per intraprendere il viaggio e avere più successo. Spesso sentiamo di aver bisogno di più formazione o di aver bisogno di più tempo per gestirlo. Questo ci fa procrastinare dal punto di vista della gestione del tempo, causandoci innumerevoli ore di apprendimento di nuove cose, ma evitando davvero di intraprendere qualsiasi azione. L’apprendimento senza azione è la causa di ogni fallimento.

5) Paura della responsabilità (troppe responsabilità, troppo lavoro) – ci piace essere pigri e non sporcarci troppo le mani, prendendo la strada veloce per il successo. Vogliamo avere sistemi in atto o qualcun altro che faccia il lavoro per noi, senza assumerci la responsabilità delle nostre azioni e dei nostri errori. Spesso incolpiamo gli altri per i nostri stessi errori, indicando le dita, invece di trovare i problemi dentro di noi. Questo da solo farà perdere molto tempo attraversando innumerevoli conflitti e drammi. I conflitti di perdita di tempo tra te e i tuoi subordinati possono distruggere completamente la tua attività.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *