Crea giochi per computer – Inizia a creare i tuoi mondi virtuali

Ho sempre amato i videogiochi, da quando li ho giocati per la prima volta sul computer di un amico nel pomeriggio dopo la scuola elementare. C’è qualcosa di quasi magico nel fatto che possiamo spostare le immagini e interagire con i mondi virtuali, una fantasia vivente presentata per farci interagire come vogliamo. Ho anche sempre voluto creare giochi da solo ma, fino a poco tempo fa, non avevo le conoscenze tecniche per farlo. Ora, sono uno studente di ingegneria del software al secondo anno, quindi se non fossi in grado di programmare un gioco senza troppi drammi ci sarebbe qualcosa di drasticamente sbagliato. Ma che dire della persona comune: la persona per la quale il termine ‘perdita di memoria’ evoca immagini del nonno, ‘oleodotto’ è dove scorre l’acqua e ‘blitting’ è inaudito? Bene, tutti possono partecipare al processo di creazione del gioco e non è nemmeno necessario imparare la programmazione “reale” per farlo.

Allora, da dove iniziano i giochi? Con un’idea. I giochi, come tutta la narrativa, richiedono un’idea per avere successo. Certo, allo stesso modo in cui puoi semplicemente sederti e scrivere una storia senza preveggenza, puoi saltare e dare uno schiaffo a un gioco insieme. Tuttavia, a meno che tu non sia ridicolmente fortunato, i migliori lavori sono solitamente quelli che sono stati ben pensati in anticipo.

Esistono due metodi per pianificare un progetto. Puoi iniziare da un punto di vista tecnologico noto e costruire il tuo progetto su quello oppure puoi semplicemente andare per il design, aggiungere tutte le funzionalità e le idee che vuoi e quindi rimuovere quelle che non puoi utilizzare quando hai deciso la tecnologia con cui implementerai il gioco. In generale, il secondo tipo è probabilmente il migliore da utilizzare durante la progettazione di giochi. Quando inizi per la prima volta, tuttavia, la prima opzione ti farà risparmiare molti mal di testa.

Quindi, per un primo gioco vorrai un’idea piuttosto semplice. Non fraintendermi, le idee di gioco pazze sono fantastiche e dovrebbero essercene di più là fuori, ma non sarai in grado di creare un simulatore del mondo reale con cinquanta miliardi di persone virtuali che interagiscono in modo reale tempo con le tue azioni che hanno un effetto farfalla sul futuro dell’universo virtuale quando è solo il tuo primo gioco. Veramente. Molte persone lo provano; nessuno che io sappia ci è riuscito. L’imitazione è il modo migliore per iniziare. Giochi semplici come “Space Invaders”, “Tetris”, “Pacman” o anche “Pong” sono ottimi punti di partenza. Tutti sono in gran parte semplici da creare, ma presentano alcune sfide intrinseche. “Pacman”, ad esempio, richiede la ricerca del percorso per i fantasmi. Ti consiglio di iniziare ancora più semplice di così per il tuo primo tentativo. “Space Invaders” è un bel punto in cui tuffarsi. Puoi creare un gioco semplice e completo senza troppi sforzi ed è quasi infinitamente estensibile.

Se sei bloccato per un’idea, scegli un genere che ti piace. Ti piacciono i giochi di avventura come “Monkey Island”, “Grim Fandango”, “Space Quest”, “King’s Quest” ecc.? Disegna uno di quelli. Ti piacciono i giochi di combattimento come “Street Fighter”, “Tekken”, “Soul Calibur”, “Mortal Kombat” e così via? Vieni con un’idea per quello. Ti piacciono gli sparatutto in prima persona come ‘Quake’, ‘Half Life’ o ‘Doom’? Non lo consiglio come primo progetto, ma puoi sempre provarlo. Sentiti libero di essere generico quanto vuoi, dopotutto questa è un’esperienza di apprendimento.

Ora che hai la tua idea è tempo di concretizzarla. Non preoccuparti della tecnologia o del fatto che potresti non sapere ancora come implementare un gioco, prendi solo carta e matita e impazzisci con le idee. Descrivi i personaggi principali, il gioco, gli obiettivi, le interazioni, la storia e le mappature chiave, qualsiasi cosa tu possa pensare. Assicurati di avere abbastanza dettagli in modo che qualcuno possa leggere le note e giocare mentalmente con relativa precisione. Cambiare il design del gioco durante il processo di codifica è quasi sempre una cattiva idea. Una volta impostato, dovrebbe rimanere impostato fino alla fase di tweaking (ne parlerò più avanti) o è probabile che tu entri nell'”inferno dello sviluppo”, dove il progetto va avanti all’infinito; sempre più lavoro viene svolto con sempre meno risultati.

Al termine di questo periodo di creazione del gioco, dovresti avere quanto segue:

– Uno schema scritto dei personaggi del gioco ed eventualmente uno schizzo o due (siano essi astronavi, cerchi gialli, automobili o il principe del regno oscuro di Falgour, devi sapere chi o cosa sarà il giocatore e con chi gareggerà contro)

– Uno schema scritto della storia (se ce n’è uno, non è troppo importante per “Space Invaders” o “Tetris”, ma per “Uber Quest: An Adventure of Awesomeness” è davvero una buona idea)

– Una descrizione del gioco, scritta o con storyboard. Gli storyboard sono rappresentazioni visive di idee. Disegna i tuoi personaggi nelle azioni, con le frecce che mostrano il flusso dell’azione e brevi descrizioni scritte che dettagliano gli eventi che si verificano nella tua immagine (perché alcuni di noi non sono artisti fantastici e le nostre immagini possono essere un po’… aperte all’interpretazione…)

Ora che hai un’idea concreta, è tempo di capire come tutto questo verrà messo insieme. Se sei arrivato a questo punto e sei preoccupato di dover passare anni ad imparare linguaggi di programmazione complessi per implementare la tua idea, non temere! Altri hanno già fatto i cantieri duri per te. Sono disponibili molti strumenti RAD (Rapid Application Development) per la creazione di giochi, alcuni dei quali sono disponibili gratuitamente online. Alcuni di essi richiedono ancora l’apprendimento di un “linguaggio di scripting” (un linguaggio di programmazione semplificato creato per un’attività specifica), ma in generale questo non è troppo complicato o complicato. Ho compilato un breve elenco di alcuni di questi che ho trovato alla fine dell’articolo. Quelli gratuiti sono elencati per primi, organizzati per genere di gioco.

Bene, questo dovrebbe essere sufficiente per iniziare la creazione del tuo gioco. La cosa più importante da ricordare una volta che sei arrivato così lontano è che devi completare il tuo gioco. Molte persone iniziano un progetto e poi perdono interesse e fallisce, oppure continuano a passare a un nuovo progetto dopo l’altro senza finire nulla. Inizia in piccolo, costruisci un gioco funzionante (anche se semplice) che sia, soprattutto, completo. Quando arrivi a questo stadio avrai sempre un numero enorme di cose che vorresti cambiare, aggiustare ecc. ma proverai un’ottima sensazione sapendo che è, a suo modo, finito.

Da questo punto, puoi iniziare la fase di tweaking. Gioca un paio di volte e chiedi agli altri di fare lo stesso. Prendi nota di ciò che non è divertente o potrebbe essere migliore e cambia le cose qui. In questa fase, è più importante che mai conservare i backup delle versioni precedenti in modo che se una modifica non funziona, puoi tornare indietro e provare qualcosa di diverso senza perdere nulla del tuo lavoro. È a questo punto che puoi aggiungere tutte le nuove funzionalità, migliorare la grafica e i suoni, qualunque cosa tu voglia, con la certezza che stai lavorando su solide basi.

Quando sei soddisfatto del tuo gioco, perché non condividerlo con il mondo? Ci sono molti posti economici o gratuiti là fuori dove puoi ospitare i tuoi file e quindi puoi saltare su elenchi di link e forum e far sapere a tutti della tua creazione. Bene, spero che questa sia stata un’utile introduzione all’arte di creare giochi. È molto divertente e può aprire nuove strade di espressione creativa da esplorare. Salta e divertiti!

Collegamenti:

Creazione generale del gioco:

(Strumenti che consentono di creare facilmente molti tipi di giochi diversi)

Creatore di giochi: http://www.gamemaker.nl

MegaZeux: http://megazeux.sourceforge.net/

Giochi di avventura:

(Giochi come Monkey Island, King’s Quest, Space Quest ecc.)

Studio di giochi di avventura: [http://www.bigbluecup.com]

AGAST: http://www.allitis.com/agast/

Studio di avventura 3D: http://3das.noeska.com/

DERIVA (per avventure testuali): http://www.adrift.org.uk/

Giochi di ruolo (RPG):

(Giochi come Final Fantasy, Breath of Fire, Diablo)

OHRPG: http://www.hamsterrepublic.com/ohrrpgce/

Strumento di gioco di ruolo: http://www.toolkitzone.com/

Giochi di combattimento:

(Giochi come Street Fighter, Mortal Kombat, Tekken, Soul Calibur ecc.)

KOF91: http://sourceforge.net/projects/kof91/

MUGEN (purtroppo il sito è in gran parte in francese): http://www.streetmugen.com/mugen-us.html

Giochi a scorrimento laterale:

(Giochi come 2D Mario Games, Sonic the Hedgehog, Double Dragon ecc.)

Il kit di sviluppo del gioco a scorrimento: http://gamedev.sourceforge.net/

Ce ne sono anche molti altri disponibili. Un sito particolarmente utile per trovare strumenti per la creazione di giochi è: http://www.ambrosine.com/resource.html

Da segnalare anche, sebbene non freeware, gli eccellenti strumenti di creazione di giochi disponibili da Clickteam all’indirizzo: [http://www.clickteam.com/English/]

Klik and Play e The Games Factory in particolare sono i programmi da vedere e scaricare gratuitamente le demo.

Se vuoi davvero fare le cose per bene e programmare il gioco da solo, ci sono alcune eccellenti risorse di programmazione disponibili nei seguenti luoghi:

Programmazione di giochi Java:

http://fivedots.coe.psu.ac.th/~ad/jg/

http://www.gamedev.net/reference/articles/article1262.asp

http://javaboutique.internet.com/tutorials/Java_Game_Programming/

Programmazione di giochi in Visual Basic:

[http://markbutler.8m.com/vb-tutorial.htm]

Programmazione di giochi C++:

http://www3.telus.net/alexander_russell/course_dx/introduction_dx.htm

http://www.rit.edu/~jpw9607/tutorial.htm

Informazioni generali:

http://www.gamedev.net/

http://www.gamasutra.com/

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *