Fattoria di vermi di pneumatici impilati

Hai mai pensato a come deve essere essere un bambino seduto in un’aula grigia e polverosa, cercando disperatamente di concentrarsi, mentre la fame ti rode continuamente la pancia. Questa è la realtà quotidiana di molti bambini africani, sia nelle remote comunità rurali che nelle orribili baracche che circondano le grandi città. I lavori sono una rarità, le famiglie sono sotto stress e non ci sono mai soldi, punto! Peggio ancora, questa situazione non cambierà presto. Probabilmente non nella nostra vita!

 

Le persone interessate, sia locali che estranee, si rendono conto che gli aiuti alimentari internazionali possono arrivare solo fino a un certo punto e spesso si esauriscono, proprio quando è più necessario, come nell’attuale crisi finanziaria internazionale. Per sopravvivere, le comunità devono trovare un modo per aiutare se stesse. È necessario un intervento a livello locale. Una soluzione al problema è promuovere gli orti nelle scuole stesse, gestite congiuntamente dalla comunità, dai genitori, dagli insegnanti e soprattutto dagli stessi bambini. Il lavoro è disponibile gratuitamente e le competenze possono essere insegnate, ma il problema è che i pochi soldi che possono essere raccolti devono essere destinati all’acquisto di attrezzi, semi e fertilizzanti. Gli strumenti non sarebbero sofisticati e possono essere donati o presi in prestito. Alcuni semi dovrebbero essere acquistati, ma in parte possono essere raccolti dall’ultimo raccolto. Il fertilizzante è sempre il problema principale. In molte zone i suoli sono molto impoveriti e darebbero poco.

 

È qui che il compostaggio dei vermi può dare una mano. La vermicoltura produce fertilizzanti organici di alta qualità che possono essere 20 volte più nutrienti del suolo naturale e apporta oligoelementi e microrganismi benefici alle radici delle colture, migliorando contemporaneamente la resistenza alle malattie e la ritenzione di umidità dei terreni poveri. Le colture coltivate con vermicompost saranno completamente biologiche e il cibo biologico è molto più sano di qualsiasi prodotto coltivato commercialmente. Fornire foraggio per i vermi non è un problema, ci sono sempre rifiuti organici da raccogliere, sotto forma di sterco animale, spazzatura del raccolto, carta o foglie cadute. Tra i molti tipi di sistemi di vermicoltura disponibili, il worm farm per pneumatici impilati, la cui installazione non costa nulla, è la soluzione più appropriata. Abbiamo descritto in dettaglio la configurazione e il funzionamento di questo semplice sistema sul nostro sito Web all’indirizzohttp://www.working-worms.com/

 

In breve, tutto ciò che i bambini devono fare è raccogliere i vecchi pneumatici scartati e impilarli su un pannello di drenaggio, come descritto nell’articolo, e quindi iniziare a nutrire i rifiuti organici dall’alto. I vermi del compost, migreranno naturalmente verso l’alto verso il cibo, lasciando dietro di sé le loro feci (getti di lombrichi). Il vermicompost viene raccolto estraendo il pneumatico inferiore dal fondo. Il pneumatico viene svuotato dal compost e poi torna di nuovo in cima alla pila e così via. Il bello di questo sistema è che non costa nulla da configurare e può essere replicato molte volte, per creare più set di singoli worm farm su qualsiasi scala sia appropriata. Tutto ciò che serve è una piccola quantità di formazione e una fornitura di vermi da compost adatti – di solito eisinia fetida (dimenatori rossi), che possono essere donati da altre scuole, già in programma, o da persone interessate.

 

Il compostaggio a vite senza fine per pneumatici è un’appropriata soluzione a bassa tecnologia per un problema diffuso nel Terzo Mondo. È una tecnologia che non richiede costanti iniezioni di denaro e può essere completamente gestita dalle comunità stesse. Oltre a tutto il resto, i bambini si divertiranno molto a coltivare i vermi e impareranno qualcosa di utile. La cosa migliore è che faranno qualcosa di positivo per migliorare la propria sorte, senza fare affidamento su alcun sussidio. Questo costruisce la dignità umana. “Dai un pesce a un uomo e lo sfami oggi, insegnagli a pescare e lo sfami sempre”.

 

Pensaci: forse c’è qualcosa che puoi fare per aiutare.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *