Gestione dello stress in 3 semplici passaggi

Hai notato che generalmente tendiamo a sottolineare gli eventi futuri? In genere, sottolineiamo l’esame del prossimo mese, la ristrutturazione dell’azienda l’anno prossimo, il “dovere comprare casa” ad un certo punto della vita, la presentazione che dovrebbe arrivare la prossima settimana… E hai notato cosa succede quando tutti questi eventi diventare un fatto dell’Adesso? Di solito diventiamo pieni di risorse, ci mettiamo insieme e ce ne occupiamo! Il successo alla fine è inevitabile, anche se dobbiamo temporaneamente deviare dalla rotta. Perché allora dobbiamo passare innumerevoli notti svegli a preoccuparci di ciò che accadrà? In che modo questo ci aiuta a ottenere un risultato migliore? Ovviamente no, e lo sappiamo tutti. Quindi facciamo qualcosa al riguardo, smettiamo di preoccuparci e iniziamo a vivere. In realtà non è così difficile. Tutto ciò di cui hai bisogno è consapevolezza e volontà.

Supponendo che tu sia già disposto a farla finita con lo stress, la chiave per costruire la tua consapevolezza è padroneggiare la tua capacità di vivere nell’Adesso. Non puoi essere dove vuoi essere; puoi essere solo dove sei!

Vivere nell’adesso è un muscolo che dobbiamo esercitare costantemente. Ecco un semplice approccio in tre fasi per farlo. Pratica questo ogni giorno e diventerai sempre più presente e rilascerai lo stress di conseguenza:

  1. All’inizio di ogni giornata crea un obiettivo relativo a come vorresti sentirti quel giorno. Diciamo che oggi vorresti sentirti serena.

  2. Immediatamente dopo aver fissato il tuo obiettivo, dedica del tempo a coinvolgere tutti e cinque i sensi: annusare qualcosa che ti dia pace; assaggia qualcosa che ti dia pace; guarda qualcosa che ti dà pace; ascolta qualcosa che ti dà pace; tocca qualcosa che ti dà pace. Puoi farlo “per davvero” o puoi immaginare di annusare, toccare, assaggiare, ascoltare e vedere qualcosa di pacifico. Il cervello non conosce la differenza tra fare qualcosa per davvero e immaginarla, e il tuo corpo reagirà allo stesso modo (cioè uscendo da Fight/Flight e attivando il sistema nervoso parasimpatico che ci aiuta a riposare, digerire e rigenerarci).

  3. Ora che hai impegnato i cinque sensi, hai alterato il tuo stato d’animo e puoi essere presente. Da quello spazio, puoi andare avanti la tua giornata sentendoti felice e hai molte più probabilità di completare i tuoi compiti con successo.

Ricorda: Il successo non è la chiave della felicità. La felicità è la chiave del successo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *