Il crescente sostegno alla diaspora da parte delle organizzazioni senza scopo di lucro

Un numero crescente di organizzazioni senza scopo di lucro è alla ricerca di modi per raggiungere la diaspora che sostiene le cause nel proprio gruppo etnico nel paese che ha adottato o nel paese di origine come parte dell’espansione della propria base di donatori.

Qualsiasi discussione sull’identità e l’origine nazionale provoca spesso accesi dibattiti. Nel caso della ‘diaspora’, è in corso un dibattito sulla definizione e l’uso della parola mentre si descrivono le persone che vivono al di fuori del loro paese di origine. In questo articolo per ‘diaspora’ si intendono gli immigrati, gli espatriati, i membri di prima e seconda generazione, altri gruppi non residenti e quelli con forti legami con determinate comunità etniche.

Nonostante una pletora di ricerche sulla loro filantropia, comprese le tendenze e i modelli, uno studio concertato delle giuste tecniche utili per una raccolta fondi di successo da parte delle comunità è piuttosto limitato. In questo articolo, è stata discussa una tecnica – i circoli delle donazioni – che ha aumentato il loro impatto filantropico tra i file dei donatori e le comunità della diaspora.

Le organizzazioni che lavorano a livello internazionale e cercano di aumentare le donazioni per la diaspora ricorrono spesso alla comunicazione delle attività del programma e del suo impatto nel paese del donatore o nella comunità di origine come parte della creazione di connessioni. Esistono enormi bisogni all’interno delle comunità di immigrati che sono per lo più immeritati e trascurati dai tradizionali canali di raccolta fondi. Tuttavia, la prima e la seconda generazione di immigrati si stanno impegnando sempre più come parte della loro risposta alle organizzazioni di supporto che lavorano per i membri immeritati appartenenti alle proprie comunità.

Il circolo comprende gruppi di individui che lavorano per mettere in comune le risorse finanziarie e insieme decidono come e dove il denaro deve essere donato. Tipicamente, è mirato nella città di origine del cerchio.

La differenza tra i circoli e le associazioni della città natale sta nel fatto che i progetti nella comunità del donatore sono supportati dai circoli mentre è la comunità del donatore e/o la comunità di origine o il paese di origine in cui i progetti sono supportati dalle associazioni della città natale.

Gli ultimi 10 anni hanno visto una maggiore popolarità delle attività di Circles in tutti gli Stati Uniti. Secondo le fonti, negli Stati Uniti esistono circa 800 cerchi che stanno diventando popolari anche tra le comunità asiatiche. Nonostante le differenze nella composizione dei cerchi, questi cerchi hanno alcune caratteristiche in comune:

· Educazione dei membri sulle questioni che riguardano le loro comunità etniche locali e sui programmi che affrontano i bisogni.

· Fornire opportunità per fare rete e socializzare con gli altri.

· Mettere insieme denaro, tempo e/o contributi da parte dei membri e decidere come e dove verranno assegnati i soldi. Mentre i fondi raccolti vengono concessi da alcuni gruppi durante tutto l’anno, altri accumulano dotazioni.

· I membri del Circolo possono optare come fondo consigliato dai donatori con fiducia della comunità o gestito dalla fondazione.

· I circoli degli asiatici americani sono un mix di età e background diversi, ma i membri sono per lo più ben istruiti, urbani, professionisti e giovani. Sono spesso immigrati di prima o seconda generazione.

· Le dimensioni del gruppo possono variare da pochi membri a oltre 100.

Ci sono molte organizzazioni senza scopo di lucro che si avvicinano ai circoli per cercare supporto. Altri stanno lavorando con i membri esistenti nella loro area di servizio e organizzano i propri circoli.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *