Il pensiero positivo è un’abilità imparabile

Nel mondo della formazione, c’è una discussione costante su ciò che costituisce un’abilità apprendibile e addestrabile e ciò che rientra nel regno della motivazione o determinazione. Ad esempio, posso formare un responsabile delle vendite con le conoscenze e le abilità che possono renderlo migliore nell’allenare i rappresentanti di vendita. Tuttavia, non posso formare un responsabile delle vendite per essere motivato a utilizzare tali abilità.

Ultimamente, ho riflettuto a lungo sul fatto se il pensiero positivo sia un’abilità acquisibile e addestrabile o se si basi completamente sulla motivazione dell’individuo. È giusto chiamare abilità apprendibile qualsiasi abilità che può essere migliorata con la pratica o con conoscenze aggiuntive.

Con questa definizione, il pensiero positivo soddisfa i criteri. Ci sono tecniche insegnabili che possono aiutare le persone a vedere il mondo o se stesse in una luce più positiva. Una coppia che ho impiegato con successo nel corso degli anni è pensata per fermare e segnare.

Fermare il pensiero implica dire mentalmente o verbalmente “fermati” quando viene in mente un pensiero negativo o indesiderato. A volte il processo richiede di dire “fermati” più volte per interrompere il pensiero negativo. Questo processo è più efficace quando puoi sostituire il pensiero negativo o la visualizzazione con uno positivo o salutare. Questa tecnica è efficace per le persone che combattono depressione, pensieri ossessivi o dipendenza. Tuttavia, chiunque può usarlo nella propria vita quotidiana. Il fatto che tu non abbia a che fare con una grave condizione mentale lo rende molto più efficace.

Il segno di spunta è un altro modo per fermare i pensieri negativi e intraprendere un programma di pensiero positivo. Quando siamo afflitti da pensieri negativi spesso non ci rendiamo conto di quante volte durante il giorno stiamo pensando a noi stessi pensieri negativi (conversazione negativa). Per alcuni, c’è un flusso costante di pensieri negativi, giudizi su se stessi e critiche di tutti e di tutto ciò che li circonda. Poiché siamo ciò a cui pensiamo tutto il giorno, questi pensieri incontrollati si riversano nelle loro vite: la loro visione del mondo, la loro autostima e le loro interazioni con gli altri.

Il segno di spunta è una tecnica in cui hai un piccolo blocco note con te tutto il giorno. Ogni volta che pensi a un pensiero negativo fai un segno di spunta sul blocco note. Alcune persone trovano efficace classificare i pensieri negativi. Questo è uno strumento di consapevolezza. Una volta che diventano consapevoli di quanti pensieri negativi passano per la loro mente in un giorno, molte persone diventano motivate a fare qualcosa al riguardo. Finché non c’è consapevolezza non ci può essere azione.

Quindi, scendo dalla parte di coloro che credono che il pensiero positivo sia un’abilità appresa. Detto questo, è anche molto un impegno. Sviluppare una visione positiva della vita ha molte delle stesse caratteristiche di una dieta o di un programma di esercizi.

Innanzitutto, devi essere motivato a cambiare. Finché non vedrai il pensiero negativo o demotivato come un problema nella tua vita, non ti impegnerai a cambiare.

Secondo, devi rimanere nel programma. Se inizi un programma di esercizi, ne trarrai i benefici solo finché continuerai ad allenarti. Se ti fermi, i tuoi muscoli si atrofizzeranno e il tuo livello di forma fisica scenderà ai livelli precedenti.

Sostituire il pensiero negativo con una prospettiva positiva funziona più o meno allo stesso modo. Richiede un impegno continuo e vedrai i benefici solo finché ci lavorerai. Se non fornisci carburante positivo costante e non applichi tecniche che funzionano per te, i pensieri negativi possono tornare. Ammettilo, viviamo in una società in cui c’è molta negatività e paura perpetuata per una serie di motivi. Se non ci si fa carico del proprio pensiero, è facile cadere nel malessere sociale.

Terzo, devi tenere a mente la fine. Quando qualcuno si mette a dieta avrà successo fintanto che continuerà a visualizzare la propria vita al peso obiettivo. Quello che succede lungo la strada, spesso, è che i demoni del presente prendono il controllo e guidano la persona fuori rotta. La dieta ricade nelle vecchie abitudini e la dieta fallisce. Un programma di pensiero positivo ha la stessa trappola.

Soprattutto quando usi il pensiero positivo per migliorare una determinata area della tua vita, è fondamentale tenere a mente il risultato finale. I tuoi vecchi schemi di pensiero negativo si alzeranno e cercheranno di portarti fuori rotta. In effetti, più ti avvicini al tuo obiettivo, più intensi possono diventare. L’unico modo per superare questo guanto di sfida è continuare a muoverti passo dopo passo nella tua nuova direzione positiva.

Infine, devi credere. Devi credere che il cambiamento sia possibile. Devi credere che usando affermazioni o altri approcci di pensiero positivo puoi cambiare la tua vita e la tua mente. Senza la convinzione, l’impegno per raggiungere il tuo obiettivo non ci sarà.

Puoi insegnare a te stesso ad essere più positivo o a cambiare idea su determinati aspetti della tua vita. Una volta che sai come non resta che farlo!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *