Il ruolo di "Corrispondenza" e "Specchiare" in Allenamento

Creare un rapporto in una relazione di coaching è assolutamente essenziale per il successo dell’intero processo. Nella maggior parte dei casi gli allenatori sono molto naturali nel creare un rapporto e sono in grado di stabilirlo senza troppi sforzi. Tuttavia, quando l’instaurazione di un rapporto forte non avviene abbastanza rapidamente, è possibile utilizzare il metodo di “matching and mirroring”.

Quando utilizziamo la corrispondenza e il mirroring, stiamo lavorando a un livello non verbale. Possiamo abbinare e rispecchiare:

1.) Il linguaggio del corpo del nostro cliente. Qui è importante sottolineare che l’abbinamento e il rispecchiamento dovrebbero essere fatti con la massima sottigliezza, piuttosto che imitare l’altra persona. L’idea è di apportare piccole modifiche alla tua postura o posizione finché non corrispondi (fai esattamente lo stesso) o rispecchia (fai un’immagine speculare) del tuo cliente. Quando dopo un po’ cambi postura e il tuo cliente ti segue, significa che sei entrato nella fase di “leader” e il rapporto è stato stabilito con successo.

2.) I gesti del tuo cliente. Se lavori con qualcuno che usa gesti molto espressivi, potresti abbinare quelli con gesti simili ma più piccoli. Ancora una volta, la sottigliezza è molto importante. Per abbinare e rispecchiare, puoi seguire la stessa procedura del numero 1 sopra.

3.) La frequenza respiratoria del tuo cliente. Questo è un modo estremamente efficace per costruire un rapporto a un livello più profondo, ma richiede un certo livello di esperienza. Segui gli stessi passaggi descritti in precedenza.

Come strumento di preparazione, è sempre utile osservare e rispecchiare le espressioni facciali. Quando qualcuno ti sorride, è un istinto naturale ricambiare il sorriso. Una volta stabilito il rapporto e raggiunta la “fase guida” del processo, puoi “condurre” i tuoi clienti in uno “stato sorridente”. Puoi lasciare che ti seguano nella posizione eretta, rilassata e sorridente e questo dovrebbe portarli immediatamente in uno stato mentale più rilassato e ottimista.

Come puoi vedere, utilizzando il processo di abbinamento e mirroring, non solo stabilirai il tuo rapporto ragionevolmente velocemente, ma aiuterai anche il tuo cliente a entrare in uno stato più pieno di risorse e aperto, lavorando così in modo più efficace.

Natalie Ekberg è un coach personale ed esecutivo internazionale e offre e-corsi e libri di auto-miglioramento, motivazionali e di coaching, nonché coaching faccia a faccia o telefonico.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *