Impostazione degli obiettivi realizzabili

La definizione degli obiettivi è diventata l’hype del secolo con scaffali pieni di libri sull’argomento, film come “il segreto” e la moltitudine di corsi di sviluppo personale che proclamano “puoi raggiungere tutto ciò che hai sempre sognato”…

Anche se la possibilità di manifestarsi è sorprendentemente più alta di quanto comunemente crediamo, l’area spesso trascurata è la nostra programmazione neurologica che governa queste possibilità.

Una delle mie affermazioni preferite è “La tua capacità di cambiare è direttamente proporzionale alle tue convinzioni sul cambiamento”, il che porta questo argomento al punto. Che tu sogni in grande e talvolta irrealistico o che i tuoi sogni siano molto realistici ma non abbastanza stimolanti, tutto torna al nostro sistema di credenze, alla nostra programmazione neurologica.

Questa programmazione è stata creata durante la tua educazione fino a dove sei oggi. Potresti essere stato frustrato l’anno scorso per non aver raggiunto i tuoi propositi per il nuovo anno e quindi non ne hai impostato nessuno quest’anno dicendo “Non accadrà mai comunque”. È così che si forma facilmente una nuova credenza limitante, che non è necessariamente vera ma creata attraverso la nostra esperienza e razionalizzata in una regola dal nostro pensiero.

Quindi, come possiamo fissare obiettivi raggiungibili e realizzare i nostri sogni senza rischiare la delusione?

In poche parole: osserva il tuo pensiero! A seconda dei tuoi modi intrinseci e abituali di definizione degli obiettivi, potresti sperimentare alcuni dei seguenti aggiustamenti:

  • Rifletti sulle possibili ragioni alla base della definizione di obiettivi alti/bassi. Spesso ha a che fare con ciò che significa per te come essere umano; come pensi di poter essere apprezzato, da te stesso o dagli altri. Pensa ai modelli di definizione degli obiettivi e alle aspettative sui risultati nella tua famiglia di origine.
  • Chiediti: qual è per me un obiettivo ragionevole e tuttavia ancora impegnativo? E cosa significherebbe per me pormi questo come obiettivo? Cosa succede se ho la possibilità di raggiungere effettivamente il mio obiettivo? Cosa penso o sento di non raggiungere un obiettivo?
  • Verifica con qualcun altro se il tuo giudizio sulla realizzabilità è ragionevole e tuttavia sufficientemente impegnativo.
  • Inizia con uno dei nuovi obiettivi “impegnativi ma realizzabili” e mentre attraversi il processo per raggiungere l’obiettivo e nota cosa sta succedendo.

A volte potrebbe essere utile avere qualcuno su cui rimbalzare idee e pensieri, un amico, un collega o potenzialmente un allenatore di supporto.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *