Ipnosi ericksoniana vs ipnosi tradizionale: quali sono le distinzioni di base?

Se hai esaminato Ipnosi ericksoniana e chiedendosi quali sono le differenze tra l’ipnosi ericksoniana e l’ipnosi tradizionale, ecco le differenze principali.

L’ipnosi ericksoniana è stato il concetto portato alla luce dal dottor Milton Erickson. Ha molti nomi come Ipnosi conversazionale, Ipnosi nascosta, PNL o Programmazione neuro-linguistica e poiché è un argomento così silenzioso nel recente passato, è anche chiamato ipnosi sotterranea.

L’ipnosi tradizionale è la tecnica utilizzata da più tempo da terapeuti e altri professionisti per mettere il soggetto in uno stato di trance in cui è possibile accedere al suo subconscio per piantare le suggestioni desiderate.

Allora, in che modo l’ipnosi ericksoniana è diversa dall’ipnosi tradizionale? Qui le distinzioni più importanti.

Consenso: Mentre l’ipnosi tradizionale viene somministrata con il consenso del soggetto, l’ipnosi ericksoniana si verifica durante una conversazione apparentemente ordinaria in cui nessuno tranne l’ipnotizzatore è consapevole che il soggetto è ipnotizzato. Questo è vantaggioso in situazioni in cui il soggetto è resistente al trattamento o più comunemente quando l’ipnotizzatore sta cercando di convincere il soggetto a eseguire un’azione desiderata come un venditore che cerca di convincere l’acquirente che ha un buon valore da offrire nel suo prodotto.

Velocità: Durante una sessione di terapia tradizionale il terapeuta avrà a disposizione circa 60 minuti per mettere il cliente in uno stato di trance e formulare i suggerimenti, ma quando stai cercando di convincere qualcuno di qualcosa, potresti non avere più di qualche minuto. È qui che arriva l’ipnosi ericksoniana. È un’induzione più veloce.

Occhi: Durante l’ipnosi tradizionale al cliente viene chiesto di chiudere gli occhi e rilassarsi, ma durante l’ipnosi ericksoniana, potresti essere in un bar cercando di farti dare il suo numero da una ragazza o in un parcheggio cercando di convincere il venditore a farti l’affare si vuole, quindi, che qui gli occhi rimangano sempre aperti e il soggetto non si accorga di essere ipnotizzato.

Linguaggio e tono: Il linguaggio e il tono usati quando il soggetto è consapevole di essere ipnotizzato è calmo, lento e rilassante. Tuttavia, quando qualcuno viene ipnotizzato durante una conversazione, tale linguaggio e tono possono sicuramente fargli chiedere cosa stai combinando.

Quindi chi può trarre vantaggio dall’apprendimento dell’ipnosi ericksoniana?

È proprio qualcuno che ha qualcosa da guadagnare dall’essere in grado di persuadere le persone e influenzare le loro azioni. Può essere qualcuno che vuole aiutare le persone a superare le loro dipendenze e cattive abitudini, ma è riluttante a sottoporsi a una terapia o ad andare in riabilitazione. I venditori possono trarre vantaggio da questa abilità, così come le persone che vogliono influenzare gli altri sono il lavoro e la casa.

Ipnosi ericksoniana non è un argomento tabù oggi come lo era qualche anno fa. È facile imparare quest’arte online attraverso i numerosi corsi disponibili. Puoi trovare di più su questo su http://www.squidoo.com/how-to-hypnotize-people-without-them-knowing-it

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *