La determinazione inflessibile non ha conquistatore

Ho preso il titolo da un personaggio di “The Transformers”. Volevo iniziare essendo onesto e questo articolo sarà una grande affermazione onesta. Nella vita e nell’esistenza, dobbiamo sempre tracciare una pista, una pista onesta per noi stessi o essere normali senza che “non ci accada nulla di buono in particolare”. In effetti, la grande persona si rende grande non cercando scorciatoie e avendo una determinazione inflessibile dentro di sé che è completamente da dentro di sé.

Non lo dico sulla personalità. Sto scrivendo di essence, davvero. Solo l’essenza è comunque genuinamente originale, tutto il resto è solo preso in prestito per il nostro soggiorno sulla terra o ovunque ci troviamo su di essa o nell’universo, inclusa la personalità.

Quando penso e comprendo la “scintilla dell’anima”, questo è ciò che capisco sinceramente. Non conto la personalità, non conto nulla al di fuori di noi stessi: conto solo l’essenza e cosa ne facciamo. Ecco il mio punto: possiamo seppellire la nostra essenza ed essere normali o essere all’altezza della nostra essenza ed essere grandi, è sempre una nostra scelta. Questo è ciò che intendo veramente con la citazione in questo articolo: La determinazione inflessibile non ha conquistatore. Vivi con totale coraggio, e non intendo nemmeno “stupido coraggio”. Intendo vivere onestamente con te stesso ed essere totalmente reale con te stesso senza compromessi anche quando anche la paura a volte alza la testa e puoi essere onesto su quel “affrontare la musica con coraggio” invece di cercare una “via d’uscita facile” con paura e conformità. Se puoi dire “La mia virtù!”, puoi anche dire onestamente “Colpa mia!” quando garantito con coraggio e onestà che ti renderanno grande. Dopotutto, finché c’è l’esistenza, c’è sempre la possibilità di rendere la realtà giusta, e l’esistenza non smetterà di esistere tanto presto.

Quando tradisci e tagli corto, tradisci e abbrevia solo te stesso, come il ragazzo più grande dell’undicesimo o dodicesimo anno delle superiori che paga venti dollari al sapiente autistico del quinto o sesto anno per fare i compiti di Algebra e Calcolo mentre fanno festa e si divertono agli appuntamenti e saltano il lavoro necessario. È il bambino o la persona rara e intelligente che vede il valore nell’apprendimento e nella crescita genuina senza saltarlo. Questa è la base di ciò a cui sto arrivando. La vera grandezza arriva in definitiva a coloro che non saltano il lavoro, e lo fanno davvero in qualsiasi modo, infatti, le persone normali cercano scorciatoie e modi di barare, le persone straordinarie hanno determinazione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *