Life Coaching – Perché ho assunto un Life Coach per aiutarmi a combattere la recessione ed espandere la mia attività

Cosa è successo

Quando ci siamo incontrati per la prima volta, il mio allenatore si è preso il tempo per conoscermi. Non mi ha chiesto cosa volevo realizzare o quali fossero i miei obiettivi. All’inizio pensavo fosse un po’ sorprendente, ma ora capisco perché l’ha fatto. Invece di precipitarsi a salvare la situazione, voleva capire cosa mi stesse trattenendo nella vita. Comprendendo quali erano i miei punti di lotta, potrebbe elaborare meglio un piano per aiutarmi ad andare avanti.

La mia ricerca di “The One”

Mi ci è voluto un po’ per trovare un life coach con cui ho cliccato. Uno dei criteri più importanti per me era la responsabilità personale. L’allenatore mi avrebbe richiamato quando ha detto che l’avrebbe fatto? L’allenatore avrebbe seguito una pista che gli ho dato dicendo loro che volevo lavorare con loro? E, soprattutto, questi allenatori stavano dimostrando nella loro vita il tipo di risultati che volevo? Erano felici, sani, ricchi, erano persone veramente simpatiche e, infine, avevano ottimi rapporti nelle loro vite?

Avevo anche preso la decisione di voler lavorare personalmente con un allenatore donna perché le donne hanno preoccupazioni uniche che un allenatore uomo potrebbe non prendere sul serio o comprendere appieno. Questo non intende in alcun modo denigrare un allenatore maschio, era solo una preferenza personale che avevo in questo momento della mia vita. Ho avuto allenatori maschi prima ed erano mentori meravigliosi.

Il “momento Ah”

Dopo aver contattato alcune life coach donne che soddisfacevano i miei criteri, non sono riuscito a trovare l’allenatore con cui volevo lavorare. Ho messo il pensiero in fondo alla mia mente e ho continuato a lavorare sui miei diversi progetti e obiettivi. Poi durante una crociera ai Caraibi ho avuto la fortuna di imbattermi in un amico/conoscente che faceva life coaching. Ero un po’ nervoso, ma a cena le ho chiesto se mi avrebbe allenato e con mia gioia ha detto di sì. All’inizio di quella settimana l’avevo vista interagire con le persone e, cosa più importante, avevo osservato come si collegava con me personalmente. Era calorosa, gentile e si era costruita una vita che volevo emulare. Era qualcuno a cui potevo guardare e qualcuno con cui volevo lavorare profondamente.

Il coaching chiama

Il suo coaching è iniziato al mio ritmo e non era un programma prestabilito attraverso cui guidava tutti i suoi clienti. Era veramente personalizzato ed è stato costruito per me e per quello che volevo. Era anche accessibile e ha risposto rapidamente alle mie domande e preoccupazioni. Non dovevo darle la caccia e mi sentivo come se fossi il suo unico cliente. Le sessioni si sono concentrate completamente su di me e su ciò che volevo.

Prendere la decisione di assumere un allenatore

Devi prima capire dove sei e come ci sei arrivato prima di poter davvero raggiungere il successo. Il mio allenatore mi ha aiutato a vedere cose di me stesso che non riconoscevo. Ora non fraintendetemi, non sono estraneo allo sviluppo personale e ai materiali di auto-miglioramento. Sono un appassionato lettore e alleno personalmente le persone per aiutarle a raggiungere i loro obiettivi. Per questo motivo capisco che per ottenere davvero grandi risultati, dovevo mettere in pratica ciò che predico e trovarmi un life coach formale.

Dovresti davvero sederti e pensare se stai raggiungendo o meno gli obiettivi che ti sei prefissato. E, soprattutto, stai semplicemente fissando obiettivi che pensi di poter raggiungere? I tuoi obiettivi dovrebbero essere un allungamento, qualcosa da raggiungere e con cui metterti alla prova. Non qualcosa che puoi vedere chiaramente raggiungere. I tuoi obiettivi devono spaventarti un po’ e renderti un po’ nervoso, altrimenti non stai pensando abbastanza in grande.

Scambia la tua vita per qualcosa di grande

Ricorda che stai scambiando la tua vita per gli obiettivi che ti sei prefissato. Ogni giorno in cui ti arrendi dovrebbe valerne la pena. Quando guardi indietro alla tua vita, vuoi vedere grandi risultati e una vita veramente realizzata, non una vita vissuta nell’ombra o giocata al sicuro.

Pensa al tipo di vita che vuoi davvero condurre e guarda come stai vivendo ora. Pensi che le tue attuali abitudini, azioni e pensieri siano congruenti con ciò che vuoi creare nella tua vita? Cosa puoi fare per allineare queste tre cose.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *