L’importanza delle attività nelle case di riposo

Molte persone pensano che una casa di cura sia un posto brutto e senz’anima in cui i residenti giacciono a letto o siedono all’infinito su una sedia a dondolo, aspettando che i loro giorni finiscano finché non accade l’inevitabile. La realtà – almeno in una buona casa di cura – è tutt’altro. Molte persone entrano in una struttura di cura quando hanno ancora molta vita dentro di sé e non vedono l’ora di vivere anni di divertimento e compagnia, con attività quotidiane per mantenere attivi sia il corpo che il cervello.

In effetti, gli studi hanno dimostrato che attività stimolanti regolari aiutano a ridurre la depressione tra i residenti delle case di cura, allontanando la demenza e mantenendo in vita il loro spirito e il loro corpo. Le attività sono vitali per mantenere il benessere psicofisico dei residenti, e anche il personale, la famiglia e gli amici in visita possono partecipare – volentieri – alle attività offerte da una buona casa di cura.

Se stai cercando una casa di cura per una persona cara che sia ancora in grado di amare la vita, è importante scoprire quali tipi di attività sono offerte e con quale frequenza sono disponibili. In effetti, le case di cura che accolgono pazienti Medicare o Medicaid devono avere un direttore delle attività designato per ottenere il finanziamento adeguato. Ma quanto bene svolgono il loro lavoro è qualcosa che dovrai valutare tu stesso…

“Penso che i residenti con cui parlo che mi dicono che non c’è niente da fare per loro se non dormire, mangiare e leggere il giornale cercano uno scopo per alzarsi ogni mattina”, scrive Vicki30CNA sul sito web allnurses.com. “Non vedono l’ora che arrivi il giorno successivo mentre corrono tutti insieme. E i nostri residenti che non sono così in grado di ricevere poca o nessuna stimolazione oltre a fare il bagno e la doccia. Piega alcuni bavaglini ogni mattina e lo vedono come il loro ‘lavoro’, ma quel lavoro impiega loro mezz’ora. Poi cosa, mi dicono. Odio vedere i loro ultimi anni mesi giorni così vuoti e senza scopo. “

Se vuoi evitare che ciò accada a qualcuno che ami, continua a leggere. In ogni casa di cura dovrebbe essere offerta un’ampia varietà di attività, quindi assicurati che sia così quando si considera una casa di cura. Alcuni residenti possono divertirsi a pranzare fuori più volte alla settimana, fare shopping o visitare la galleria d’arte o il cinema locale. Altri preferiranno attività in loco che stimolino i loro cuori e le loro menti.

Potrebbe essere una buona idea parlare con il direttore delle attività della casa di cura per vedere cosa è disponibile. Ecco solo una manciata di attività che una buona casa di riposo dovrebbe fornire volentieri…

Attività autonome

Ottime in quanto richiedono poca preparazione e possono essere pianificate dagli stessi residenti. Loro includono:

Giardinaggio. A seconda dell’ambito della mobilità e dell’interesse dei residenti, il giardinaggio può essere rigoroso o delicato come vogliono. Se c’è un vero giardino è fantastico, altrimenti cesti appesi, piccoli vasi di erbe aromatiche e collezioni di cactus o orchidee da interno possono ancora mantenere vivo l’interesse.

Arti e mestieri. Anche i residenti più anziani si divertono a fare qualcosa, specialmente quando sentono che sarà per una buona causa. Lavorare a maglia coperte, fare vestiti per bambini o partecipare a concorsi artistici o fotografici possono tenere occupate le persone e allo stesso tempo aiutarle a dare un contributo alla società.

Giochi. Potresti pensare che il bingo sia il gioco più popolare per le case di cura – e hai ragione. Ma c’è di più nei giochi competitivi oltre al semplice bingo. Che ne dici di bridge, mah-jong, canasta o scacchi: il cielo è il limite. I giochi uno contro uno sono ottimi per incoraggiare relazioni più strette tra i residenti e anche i giochi di gruppo sono utili per promuovere un senso di comunità.

Attività a base musicale. Non limitare il divertimento a cantare insieme: potresti persino avere musicisti professionisti tra i residenti o potresti scoprire alcuni talenti nascosti.

Attività di volontariato

Cura delle unghie, studio della Bibbia, giornata dal parrucchiere – tutto ciò di cui hai bisogno è un volontario con un’abilità – e il tempo per fare la differenza nella vita di qualcuno.

Gruppi scolastici. Può sembrare un cliché, ma i giovani hanno molto da imparare dai vecchi. Questo può assumere la forma della nonna che insegna alla piccola Albertine a lavorare a maglia, o visitare una scuola una volta alla settimana e leggere ai più piccoli. Molte scuole, infatti, incoraggiano le persone esterne – ammesso che siano state controllate dalla polizia – ad aiutare i bambini che hanno bisogno di qualcosa in più con letture individuali o esercizi di matematica.

Gruppi di comunità locali. Le persone che hanno un talento speciale spesso si divertono a visitare regolarmente le case di cura e a condividere le proprie capacità. Questo può essere fare massaggi o sessioni di riflessologia ai residenti, insegnare loro un aspetto speciale sul giardinaggio o tenere un discorso sulla crescita delle orchidee.

Gruppi scout. Spesso, le truppe scout visitano le case di cura, riunendosi per fare qualcosa di divertente come cuocere biscotti con gocce di cioccolato o costruire una casetta per gli uccelli. I due gruppi possono imparare gli uni dagli altri e fare uso delle reciproche abilità e talenti.

Enti di beneficenza locali. Le persone di enti di beneficenza spesso dedicano il loro tempo alle persone anziane, sia che ciò significhi preparare gite o fare una giornata di Pet Therapy quando il veterinario locale o i dipendenti del rifugio per animali portano gli animali in visita.

Attività guidate dalla casa di cura

Eventi a tema, come compleanni o celebrazioni religiose. Alcuni residenti creativi si riuniscono con il personale per pianificare eventi come le notti hawaiane, i festeggiamenti per il capodanno cinese o le feste di Halloween o del Ringraziamento. Amici e familiari possono essere invitati a partecipare, forse anche i residenti delle vicine case di cura.

Attività all’aperto come barbecue, picnic o una passeggiata in un parco o in un garden center. In alcuni casi i volontari possono essere chiamati ad aiutare i residenti con problemi di mobilità.

Un po’ di cultura. Andare a teatro, opera, museo o cinema può richiedere un po’ di pianificazione, ma ne vale la pena. Anche in questo caso, potrebbero essere necessari aiutanti e autisti volontari.

Terapie alternative. Tutti possono trarne vantaggio, purché non siano troppo invadenti. Massaggi, yoga o Tai Chi possono aiutare i residenti a divertirsi, rimettersi in forma e rilassarsi.

Mantenere le persone il più felici e in salute possibile il più a lungo possibile. sia fisicamente che mentalmente, dovrebbe essere l’obiettivo di ogni casa di cura. Le attività dovrebbero essere varie e interessanti, adatte alle diverse capacità, bisogni e interessi dei residenti. Dovrebbero essere non solo divertenti ma utili, consentendo ai residenti di stringere nuove relazioni, sviluppare nuove abilità e mantenere i loro livelli di forma fisica.

“Abbiamo un ‘ballo di fine anno’ a maggio, in cui i marines locali single scortano i nostri residenti (sedie a rotelle e tutto il resto) per ballare e mangiare, scrive CoachCathy sul sito allnurses.com. “Abbiamo abiti e abiti donati dai negozi dell’usato locali . I parrucchieri locali vengono a fare i capelli e le unghie. Tutti si divertono.

“E lo scorso dicembre abbiamo avuto un tema del paese delle meraviglie invernale – abbiamo realizzato pupazzi di neve con scatole di pannolini dipinte di bianco – e abbiamo organizzato un concorso di decorazione di pupazzi di neve. I residenti hanno avuto una battaglia a palle di neve al coperto (con batuffoli di cotone). È stato così divertente!”

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *