L’unica parola che è in zero affermazioni

Sono sicuro che le parole più comuni nelle affermazioni sono tutte così belle.

Come ‘amore’, ‘libertà’ e ‘gioia’.

E anche ‘I’ – forse la parola più bella della lingua inglese. Non puoi dirlo senza attualizzarti, portando la tua attenzione alla tua consapevolezza.

E sono sicuro che ci sono un sacco di affermazioni negative là fuori. Concentrarsi sulla vendetta, le vittorie meschine e il materialismo insulso non valgono le parole.

Ma c’è una parola che non trova posto nelle affermazioni, anche in quelle cattive:

‘Mah’.

Se sei apatico per qualcosa, non ti preoccuperai di affermazioni. Anche mettere per iscritto le tue intenzioni sarebbe troppo faticoso per qualcosa che non ti interessa.

E questo, proprio qui, è l’ingrediente segreto per far funzionare le affermazioni:

Emozione.

È divertente: pensiamo a noi stessi come creature ragionevoli e pensanti. E, certo, possiamo usare la logica… per controllare le nostre decisioni. Ma ogni decisione che prendi nasce da una scintilla di emozioni. Non sono io a dirlo, è neuroscienza.

Anche qualcosa di così sensato come “Ho sete, quindi vado a prendere dell’acqua” è impossibile da decidere senza emozione.

E anche il desiderio di essere logici viene dai tuoi sentimenti.

Ma, quando si tratta di affermazioni, non tutte le emozioni sono uguali.

Probabilmente sei frustrato da qualcosa nella tua vita. Qualcosa di cui vuoi essere libero o qualcosa che manca.

Ma c’è di più.

La sola frustrazione porta all’autocommiserazione, alla negatività e alla lamentela. Non motiva l’azione… a meno che quell’azione non sia lamentarsi di ciò che ti infastidisce.

Se stai pensando alle affermazioni, allora qualcos’altro ti sta guidando.

Forse è speranza. La speranza è bella: ti orienta verso il futuro e presume che sarà migliore del presente. Dato che stai cercando di creare un futuro migliore, è una bella emozione da avere.

Potrebbe anche essere desiderio. E cos’è il desiderio se non il desiderio di qualcosa che desideri ma non hai?

Potresti sentire una spinta, il desiderio di fare di più, vedere di più ed essere più di quello che sei attualmente.

Tutte queste emozioni sono positive e puntano tutte al futuro.

Questo è ciò che fa funzionare le affermazioni.

La negatività ti porterà solo così lontano.

E ripensare al passato – come la nostalgia – non ti aiuterà a cambiare.

Quindi servono le emozioni… e devono essere quelle giuste.

Potresti essere stufo di provare apatia o potresti essere arrabbiato per le tue circostanze. Bene: lascia che quei sentimenti ti motivino a iniziare. Ma per sostenere i tuoi cambiamenti, hai bisogno di una carota che ti attiri in avanti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *