Otto passi di danza per saltare in padella

Quasi tutti, prima o poi, decidono che il soffritto è la tecnica perfetta per la preparazione del cibo. Cottura veloce, scelta del materiale con cui cucinare (sano quanto vuoi o no) e non molte attrezzature costose da acquistare. Ci sono migliaia di buone ricette, dozzine di buone tecniche, ma non molte sulle basi.

Ecco i passaggi che ti porteranno ai complimenti, cucinando con un wok:

1. Devi preparare tutto prima di iniziare a cucinare – anche il sugo – perché va veloce.

Non utilizzerai grandi quantità di materiali, quindi non è così arduo: una tazza o due di carne (o tofu sodo e sgocciolato) e tre o quattro tazze di verdure (in totale) sono sufficienti. La carne dovrebbe essere tagliata a strisce sottili; le verdure non dovrebbero essere più grandi di un boccone. Ricorda tutto, ma la carne cuocerà solo, al massimo, pochissimi minuti, quindi piccola è la chiave. Un consiglio: affettate le verdure in diagonale, in modo che la massima superficie sia esposta al calore.

Se stai mangiando del riso, cuocilo e scolalo durante il tempo di preparazione.

2. Usa l’olio giusto.

Molti usano olio di arachidi o di canola, perché la frittura in padella viene fatta quasi alla stessa temperatura della frittura. Hai bisogno di qualcosa con un punto di fumo alto (l’olio non brucerà) e questo non aggiunge un sapore forte. Olio di sesamo? Usalo solo per aromatizzare; a temperatura di frittura, brucia e non ha un buon sapore. Conservalo per la tua salsa.

3. Fallo abbastanza caldo – prima di aggiungere l’olio.

Controlla quanto è caldo il wok (o la padella), versandoci dentro alcune gocce d’acqua. Se diventano vapore all’istante, troppo caldi, metti da parte la padella e abbassa leggermente il fuoco. Le gocce d’acqua dovrebbero scorrere per un paio di secondi, quindi svanire. (Circa come una perfetta piastra per pancake).

4. Aggiungere l’olio e attendere che si scaldi.

Praticamente tutti sono d’accordo su questo: metti un pezzetto di verdura lì dentro, se sfrigola ma non si annerisce rapidamente, sei lì. Rimuovere la provetta prima della cottura.

5. Un disaccordo: scegli qui la tua strada.

Alcuni esperti dicono che questo è il momento di cucinare lo zenzero, l’aglio o qualsiasi altro “aromatico” tu scelga, mentre l’olio è fresco e caldo. Quegli esperti dicono anche di cuocerlo solo fino a quando non diventa scuro, quindi rimuoverlo e tutti i pezzi dall’olio. Questo è anche il momento di aggiungere, ad esempio, la salsa di soia.

Altri dicono di dimenticare tutto questo; cucina quelle cose con le verdure, più tardi.

6. Cuocere prima la carne.

Non versare più di 3/4 di tazza alla volta; non vuoi che il wok perda troppo la temperatura. Spostare continuamente la carne dal centro dell’olio al bordo, fino a quando non sarà più rosa. Quindi spostalo sul lato del wok, così continuerà a cuocere, ma non a friggere. Lo aggiungerai di nuovo alla fine, insieme alla salsa.

7. Ora aggiungi le verdure, in ordine di densità.

Se non hai aggiunto aglio, zenzero o quant’altro prima, questo è il momento. Cuocetela con il resto delle verdure.

Aggiungere prima le carote e le cipolle e soffriggere per circa 2 minuti. Quindi aggiungere le cimette di broccoli e le castagne d’acqua e saltare in padella per 3-4 minuti. Seguono i peperoni rossi e gialli e saltano in padella per altri 2 minuti. (Se stai tenendo traccia, sì, le carote sono state fin dall’inizio… cuociono circa otto minuti). Se vuoi aggiungere qualcosa di frondoso (come il bok choy), ci vogliono pochi secondi. Ricorda, mantieni tutto in movimento, dal centro dell’olio al bordo. Questa “onda” manterrà tutto in cottura senza intoppi.

8. Riporta la carne, aggiungi la salsa ed è ora di mangiare.

Questo è l’ultimo movimento della sinfonia; ci sei quasi. Aggiungere la salsa e mescolare la carne e le verdure (dolcemente) fino a ricoprire tutto con uno strato liscio di salsa. Togliete dal fuoco e spegnete tutto.

Servire subito.

Buon Appetito!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *