Penguins & Netbooks – Soluzioni economiche per l’istruzione nate dall’innovazione!

Uno dei miei co-conduttori di podcast, Mark Gura, e io abbiamo discusso a intermittenza del progetto per laptop da $ 100+ negli ultimi due anni sulla nostra popolare serie bisettimanale. Se ti capita di non avere familiarità con il progetto laptop da $ 100; è stato guidato da Nicholas Negroponte ex MIT. L’importanza è il modo in cui ha sfruttato l’ondata di adozione del software open source e ha costretto i produttori di computer a sviluppare netbook a basso costo. Questo progetto relativo all’istruzione ha davvero trasformato l’industria dei computer e le aspettative degli utenti tecnologici!

Sfondo

Il progetto di Negraponte è ora chiamato One Laptop per Child project (OLPC) perché lo scopo fondamentale è fornire computer portatili a basso costo e durevoli ai bambini dei paesi in via di sviluppo. Il prototipo di questi laptop ha subito ampie variazioni e ha portato molte critiche negli ultimi anni e non sono mai pensati per essere i computer “fa tutto”.

Questi sono modelli di base e tuttavia abbastanza rivoluzionari in diversi modi. Per uno, sono molto piccoli, hanno fonti di alimentazione alternative, come l’alimentazione manuale, possono essere collegati tra loro per formare una intranet (banda larga wireless che può collegare una rete) e soprattutto non soffrono di ciò che il fondatore chiama “Microsoft bloat”. ” Negli sforzi dedicati per mantenere i costi così bassi, il software utilizzato è open source, che richiede un ingombro di installazione e requisiti operativi hardware molto più ridotti.

I dettagli del prototipo originale 2007 in breve: Sistema operativo basato su Linux, display dual-mode, processore da 500 MHz, 128 MB di DRAM e 500 MB di memoria Flash. Nessun disco rigido, quattro porte USB e la banda larga wireless che crea una rete mesh.

Entra: più ampia adozione da parte del pubblico di software open source!

In diversi episodi del Teachers Podcast discutiamo della fusione di un’altra delle mie tendenze tecnologiche preferite con il fenomeno OLPC: sviluppo e software open source. Lo sviluppo open source si verifica quando gruppi di persone condividono apertamente il codice sorgente nello sviluppo dei linguaggi di programmazione, dei sistemi operativi o di un’altra applicazione. Lo scopo è che la comunità sarà in grado di testare e lavorare in modo collaborativo in tutto il mondo al progetto con molte menti e prospettive disponibili che altrimenti non sarebbero in grado di incontrarsi e lavorare insieme. È veramente una comunità e quindi il contenuto e il prodotto rimangono “aperti” che sono gratuiti per l’uso. Molto spesso viene utilizzata una licenza del codice Creative Commons per descrivere l’uso e l’attribuzione del software.

Probabilmente l’esempio attuale più famoso è il sistema operativo Linux (identificato dalla sua mascotte del pinguino alias Tux). Relativo a Linux, che ha decine di programmatori che ci lavorano in tutto il mondo, ci sono anche altri sistemi operativi simili a Linux disponibili anche tra cui Apache, Ubantu, Linspire e altri. Per il settore dell’istruzione, il software open source è stato molto indietro nell’adozione poiché le scuole sono rimaste integrate principalmente su PC e un piccolo numero su Mac nelle classi più giovani. Tuttavia, dopo aver visitato alcune conferenze sulla tecnologia educativa negli ultimi due anni, ho visto finalmente che una tendenza diversa è stata pagata per interessi e il progetto OLPC potrebbe spingerla ancora molto oltre! Lasciatemi spiegare.

Alle conferenze di ed tech abbiamo assistito a dimostrazioni pratiche di laboratori di rete Linux o Ubantu che sono “terminali stupidi” collegati a un server e tutti ottengono l’accesso a Internet e le applicazioni dal server. Questa esperienza di prima mano fornisce un punto di ingresso per molti insegnanti, specialisti di tecnologia ed amministratori scolastici che altrimenti non avrebbero mai preso in considerazione queste opzioni. In questi casi, i partecipanti vedono che non c’è una grande perdita di funzionalità con questa configurazione, mentre il costo per questa attrezzatura è una piccola frazione di un laboratorio scolastico convenzionale. Ciò è dovuto a due ovvi fattori principali 1), l’hardware non è un computer autonomo e 2) il sistema operativo è open source. Anche i costi dell’hardware ei costi di aggiornamento vengono notevolmente ridotti, così come il fatto che le licenze e gli aggiornamenti del software vengono eliminati.

Il software open source non è più solo per i tecnici. Queste piattaforme sono punta e clicca simili alla maggior parte degli altri programmi. E ci sono migliaia di programmi open source disponibili gratuitamente per noi per soddisfare le esigenze di business, istruzione, grafica, composizione musicale, design dei media, applicazioni per citarne solo alcuni Poiché alcuni sovrintendenti del K-12 stanno introducendo reti open source (le chiamano Open Tecnologie) nelle loro scuole stiamo assistendo alla marcia dei pinguini, matite e laptop che si pavoneggiano per l’istruzione! In un momento di maggiore controllo dei budget scolastici e maggiore responsabilità, mi aspetto che il 2009-2010 sarà un momento in cui il software open source, i terminali stupidi e i terminali virtuali (di cui parleremo in un prossimo articolo di e-zine) saranno caricando in avanti a un ritmo doppio o triplo.

Aggiornamento maggio 2009

La massiccia ondata di netbook (Asus, Acer, HP, Dell e altri) che ha invaso il mercato dei computer negli ultimi 16 mesi è stata un gradito sollievo sia per i budget dei consumatori che delle scuole! Dobbiamo ringraziare il dottor Negroponte per aver trasformato l’industria informatica quasi da solo portando il suo progetto OLPC in prima linea nel tavolo della competizione aziendale. I dettagli dispiegati a ridosso delle guarigioni dell’andamento di Negroponte sono stati il ​​gruppo Asus e il rilascio dell’ee pc con a bordo Linux (in origine).

Non solo per i tecnici, questi sono stati rilasciati nei colori standard grigio e nero, ma anche rosa shocking, verde e bianco: possiamo vedere che il mercato era più ampio di quello che l’industria dei computer standard si stava rivolgendo). Il loro prodotto è stato accolto con entusiasmo e ha avuto un tale impatto sul mercato pubblico che i principali produttori di computer hanno dovuto rispondere rapidamente. Ora nel giugno 2009 abbiamo netbook disponibili di tutti i principali produttori disponibili per meno di $ 500. La risultante selezione di hardware più piccola, molto meno costosa (riduzione di circa il 77% del prezzo) e robusta che ora vediamo intorno a noi nei negozi di computer e uffici, è originariamente dovuta allo scossone OLPC di un sistema ottimista e troppo costoso.

Un’ondata di adozione correlata sta continuando anche nella primavera del 2009, e l’Open Source, da Open Office.org a Linux, ha visto finora un anno molto buono. Non solo stiamo vedendo più annunci per questi prodotti nelle pubblicazioni tradizionali, ma i profani (non esperti di tecnologia) li chiedono, richiedono e li utilizzano. Cosa significa questo per Microsoft? Ci sarà davvero un contraccolpo contro i prezzi elevati di aggiornamento? Abbiamo parlato di frustrazione per anni, ma è arrivato il momento che abbia un impatto significativo? Questi sono tempi eccitanti per la voce della gente!

La connessione

Man mano che sempre più persone catturano la visione del netbook e si rendono conto che non hanno bisogno di computer di fascia alta per tutte le classi degli studenti e invece potrebbero persino fornire computer per andare a casa con i bambini; saranno anche i pinguini del software open source a guidare quella marcia. È stata una lunga giornata per il nostro sistema educativo per vedere che questo è un modo molto più economico di servire gli insegnanti e gli studenti e quindi essere in grado di servire TUTTI loro.

Un aspetto importante, che vale la pena leggere ed esplorare, Negroponte è così open source che ora sta pubblicando un wiki in cui mostra apertamente le note tecniche di produzione, i requisiti tecnologici, il software, i paesi partecipanti, le foto dei prototipi e molto altro (vedi : www.laptop.org ). Portare tali strumenti nelle mani di moltitudini di scuole e studenti in tutto il mondo, vicini e lontani, può davvero cambiare chi saranno le voci e chi sarà nelle conversazioni globali tra pochi mesi e nel nostro futuro politico globale.

Fornire un tale strumento e l’ingresso nel mondo esterno non solo per gli studenti, ma anche per le loro famiglie, poiché questo fa parte dello scopo, può creare un’ondata crescente di cambiamento sociale attraverso molte forme di alfabetizzazione e comprensione. Quando i muri dell’equità e dell’accesso vengono abbattuti anche in questi piccoli modi, le opportunità sono molte per le persone di elevarsi a nuove possibilità. Pinguini, open source, istruzione e laptop da $ 100 hanno molto potenziale per i bambini del mondo, gli adulti e le nazioni.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *