Pralina al cioccolato Wasabi

Il sushi è quasi già entrato a far parte della nostra lista di cibi quotidiani quando si mangia fuori o addirittura si fa la spesa al centro commerciale. Solo 25 anni fa non si vedevano e non si sentivano da nessuna parte, tranne ovviamente in Giappone da cui provengono. Ora possiamo trovarli ovunque anche a un prezzo accessibile. Le persone si sono abituate al gusto della meravigliosa cucina giapponese e ai suoi condimenti.

Questo ci porta all’argomento di questo articolo che è il Wasabi, noto anche come il “rafano giapponese”. I giapponesi adorano questo condimento e lo usano ampiamente con i loro pasti quasi nello stesso modo in cui i francesi usano la loro senape, tranne per il fatto che il wasabi è circa 10 volte più forte della più forte della senape francese.

Su un altro argomento ci siamo anche, negli ultimi anni, abituati ad accogliere il cioccolato con molti tipi di condimenti o spezie come cannella, peperoncino, pepe, noce moscata, zenzero e così via. Questo è il motivo per cui ho provato ad avventurarmi un po’ oltre e ad aggiungere un po’ di wasabi al mio ripieno di ganache al cioccolato preferito. Il risultato è stato piuttosto interessante, il wasabi ha un gusto così forte che non ero pronto ad opporgli un altro sapore forte come il gusto di cioccolato fondente amaro, ecco perché nella mia ricetta ho scelto di usare il cioccolato bianco per far risaltare il sapore del wasabi bene. Non c’è bisogno di dire che se non ti piace il wasabi, meglio starne alla larga, questo è il tipo di pralina che amiamo o odiamo, non ci può essere alcun compromesso.

Per questa ricetta possiamo usare la pasta di wasabi oppure se non la trovate potete anche usare la polvere di wasabi e fare la pasta da soli. In questo caso mescolare 14 g di polvere di wasabi con 36 g di acqua da bere a temperatura ambiente. Mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo con un cucchiaio o una spatola e, ecco i vostri 50 g di pasta fresca di wasabi.

Quindi preparare dei gusci di cioccolato bianco; Di solito uso stampi in policarbonato a forma di mezza sfera che spalmo con le dita con un po’ di burro di cacao fuso e temperato, colorato con un po’ di polvere di colore verde PCB, per dare quel tipo di effetto marmorizzato. Conservate i gusci negli stampini e in un luogo fresco.

Quindi preparare la ganache al cioccolato wasabi ripiena con:

Panna fresca: 100 g

Glucosio: 33 g

Pasta di wasabi: 50 g

Burro: 50 g

Copertura di cioccolato bianco: 233g

Come per una normale ganache far bollire insieme la panna fresca e il glucosio. Unire la pasta di wasabi. Aggiungere il burro tritato e mescolare fino a farlo sciogliere con un cucchiaio o una spatola (non una frusta). Quindi versare sulla copertura bianca tritata finemente e lasciare riposare 2 o 3 minuti prima di mescolare molto lentamente, fino a ottenere un composto completamente liscio, sempre con una spatola per evitare che l’aria entri nel ripieno. Lascia raffreddare il ripieno a meno di 28°C (82°F) prima di riempire gli stampini.

Quando il ripieno si sarà raffreddato, riempite i gusci di cioccolato (ancora negli stampini) singolarmente con un sac à poche, facendo attenzione che ogni guscio sia pieno fino in cima e non sopra. Quindi mettere gli stampini in un frigorifero asciutto temperato o in un frigorifero, a una temperatura di circa 10°C (50°F) per far solidificare il ripieno.

Quando il ripieno sarà completamente rappreso, spalmare sulla superficie degli stampini della copertura di cioccolato bianco temperato per chiudere bene ogni pralina raschiando l’eventuale eccesso di copertura con il raschietto. Riponete gli stampini in frigorifero per circa 10 minuti. Quindi la pralina al wasabi dovrebbe essere pronta da sformare e…ovviamente da gustare.

Spero davvero che questa ricetta vi sia piaciuta.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *