Progetto di decluttering – Passaggio 3 – Organizzare la tua cucina

Se la tua cucina non è all’altezza delle tue aspettative, rinnovala per praticità e slancio seguendo i passaggi seguenti.

  1. Fai un bilancio dello scopo della tua cucina. È per cucinare, cuocere, mangiare e conservare il cibo? In tal caso, sposta tutti gli oggetti che non sono correlati allo scopo del tuo spazio (come giornali, riviste, strumenti, ecc.) in altre stanze più appropriate della tua casa.
  2. Identifica le principali categorie di oggetti da tenere nella tua cucina. Per esempio:
  • Pentole – padelle, pentole, casseruole e coperchi.
  • Articoli da forno – teglie per biscotti, teglie per torte, teglie per dolci e teglie per muffin.
  • Elettrodomestici – macchina per il caffè, tostapane, robot da cucina, macchina per il pane e mixer.
  • Utensili da cucina – pela verdure, affetta uova, termometro, cavatappi, apriscatole manuale, grattugia per scatole, tagliere, mattarello, colino e setaccio.
  • Utensili – cucchiai, forchette, spatole, pinze, fruste, pennelli e utensili per grigliare.
  • Stoviglie, bicchieri e posate – piatti, ciotole, tazze, bicchieri e posate.
  • Articoli da dispensa – spezie, erbe aromatiche, prodotti secchi (farina, noodles, ecc.), prodotti in scatola e in bottiglia (zuppe, salsa Worcestershire, ecc.) e aceto e oli.
  • Articoli per frigorifero e congelatore.
  • Libri di cucina.
  • Sotto gli oggetti del lavandino – cestino dei rifiuti e prodotti per la pulizia.
  • Ordina tutto nella tua cucina nelle pile che rappresentano le categorie principali identificate nel passaggio n. 2. Inizia con tutti gli oggetti di superficie, quindi passa agli oggetti conservati nei cassetti, negli armadi e nella tua dispensa. Se hai una quantità straordinaria di articoli da ordinare, potresti voler ottenere una scatola grande per ogni categoria in modo che le tue pile non si confondano.
  • Elimina e organizza ogni categoria. Sii determinato a eliminare tutto tranne gli oggetti che ami e usi. Riduci i multipli di ogni singolo oggetto e smaltisci gli oggetti vecchi, usati di rado e non desiderati proponendoli, regalandoli a qualcun altro, vendendoli o donandoli. Quindi metti il ​​resto degli articoli in sottocategorie, ad esempio quando organizzi gli articoli della dispensa: metti insieme tutte le spezie e tutti i prodotti secchi, ecc.
  • Decidi dove memorizzare ogni categoria. Considera le dimensioni di ciascuna categoria, la frequenza con cui accederai a ciascuna categoria e dove utilizzerai ciascuna categoria nella tua cucina. Ad esempio, metti le stoviglie vicino alla lavastoviglie e le pentole vicino ai fornelli. Quindi, ricontrolla il tuo piano: c’è spazio di archiviazione conveniente e sufficiente disponibile per ogni categoria?
  • Acquista contenitori, accessori salvaspazio e accessori per rendere la tua cucina il più comoda e piacevole possibile. Molte cucine soffrono di una carenza di spazio, quindi l’utilizzo di elementi come i seguenti massimizzerà il tuo spazio e lo renderà più funzionale.
    • Estrarre gli organizzatori dell’armadio rendi facile tenere insieme cose simili e fornisci un facile accesso agli oggetti nella parte posteriore dell’armadio. (Disponibile in molti negozi di articoli per la casa.)
    • Ripiani espandibili in acciaio doppio spazio nella tua area scaffale. (Disponibile a letto, bagno e oltre.)
    • Sistemi a parete liberare spazio sul bancone e rendere più facile afferrare gli utensili necessari durante la cottura. (Disponibile presso Stacks and Stacks, IKEA o negozi di articoli per la casa.)
  • Metti tutti gli oggetti nel loro nuovo contenitore e/o spazio. E goditi la tua ricompensa… una cucina che funziona bene giorno dopo giorno!
  • Ricontrolla presto per la prossima puntata del Progetto di decluttering.

    Leave a Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *