Quanto è positiva la tua prospettiva?

Se ti viene chiesto di visualizzare il tuo futuro, la tua prospettiva è piena di eccitazione e possibilità? Oppure immagini la vita che vorresti avere ma sei gravato dalle distrazioni degli ostacoli che potresti dover superare per crearla? Se ti viene chiesto di descriverti, cosa ti viene in mente per primo? Sei pronto a vedere i tuoi difetti o le tue qualità più attraenti verrebbero in mente per prime?

Purtroppo, molti di noi vivono vite definite da aspetti negativi. Tali pensieri negativi sono convinzioni su ciò che non possiamo fare e avere nelle nostre vite. Sebbene non vi siano dubbi sul fatto che nelle nostre vite esistano aspetti negativi, difficoltà e limitazioni individuali, sono chiaramente presenti anche aspetti positivi. Forse siamo più programmati per guardare ciò che è sbagliato, così possiamo correggerlo, invece di avere amore e apprezzamento per gli aspetti positivi della nostra vita e le relazioni ad esso associate. Semplicemente riconoscendo e concentrandoci su ciò che è giusto, ciò che è positivo e ciò che è un dono nella nostra vita, promuoviamo effettivamente sentimenti di felicità. La verità è che, se osserviamo attentamente, sia gli aspetti positivi che quelli negativi esistono tutt’intorno a noi. Perché non spostare la nostra attenzione su ciò che è positivo?

Secondo Dan Baker e Cathy Greenberg, nel loro recente libro What Happy Women Know, quando uno si impegna in un’emozione positiva non può essere contemporaneamente infelice. Questo perché il cervello non è predisposto per elaborare contemporaneamente sia le emozioni positive che quelle negative. Quindi, esercitandoci consapevolmente a concentrarci sulla gratitudine e sulle gioie che sono presenti nella nostra vita, il nostro livello di felicità aumenta. Più pratichiamo tale gratitudine, più siamo aperti alle possibilità positive sia nel nostro presente che per il nostro futuro.

Nell’andare avanti o nella transizione dopo qualsiasi difficoltà nella vita, possedere una prospettiva positiva è fondamentale per permetterci di costruire lo slancio necessario per ricreare le vite che immaginiamo per noi stessi. Per iniziare a praticare la gratitudine e concentrarti sul positivo che esiste nella tua vita, segui questi suggerimenti di seguito.

1. Sii ottimista: mantieni le possibilità che sono sempre a nostra disposizione. Cerca la gioia nella vita e permetti a te stesso di chiederti quali possibilità esistono in ogni situazione.

2. Credi nel tuo potere – Nonostante tutte le difficoltà che ti si presentano, abbi fede e attingi al potere interiore che possiedi. Scava in profondità e tira fuori l’enorme forza che vive dentro di te. Tutti possediamo questa forza, ma spetta a ciascuno di noi afferrarla e usarla come carburante.

3. Conosci le tue vere passioni: pensa a ciò che ti eccita davvero. Cosa ti piace? Scopri quali sono le tue passioni e cosa ti porta la tua gioia più grande. Una volta che sei consapevole di ciò che questo è per te, fai tutto ciò che è in tuo potere per resistere a vivere la tua passione.

4. Assumiti la responsabilità personale della tua vita: la vita è fatta di scelte. Realizzali con saggezza e pensiero. Quindi, comprendi che tu e solo tu sei responsabile delle scelte che fai e della vita che crei per te stesso.

5. Impara dai tuoi errori- Sebbene la maggior parte di noi si sforzi di fare ciò che è giusto, gli errori sono una parte inevitabile della vita. Considera gli errori come un’opportunità per crescere e imparare. Valuta cosa è successo e adotta misure proattive per rimediare a ciò che ha causato un tale errore.

6. Cerca la gioia che già esiste nel tuo mondo. Impegnati a fare una pausa di cinque minuti ogni giorno per concentrarti sulla gratitudine. Per cinque minuti non fare altro che riconoscere ciò che è positivo e ciò per cui sei grato. Più lo fai, più alto sarà il tuo livello di felicità.

7. Sii coraggioso: la vita è un viaggio meraviglioso! Segui i tuoi sogni nella ricerca della felicità mentre ti aggrappi alla consapevolezza che la paura è solo un’emozione. Senti la paura e fallo comunque!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *