Raggiungere la tua visione di abbondanza

Come possiamo avere più abbondanza nelle nostre vite? Inizia notando l’abbondanza che già abbiamo.

Non possiamo sperimentare l’abbondanza ieri o domani. Solo in questo momento possiamo essere consapevoli delle nostre più ricche benedizioni. Solo ora possiamo visualizzare quelle cose che rappresenteranno l’abbondanza per ognuno di noi. La chiave è rendersi conto che non otterremo né più né meno di quanto chiediamo, lavoriamo e crediamo di ricevere.

L’abbondanza non inizia con la ricchezza o il tesoro materiale, sebbene queste cose possano manifestarsi con la fede e l’azione. L’abbondanza è prima di tutto uno stato mentale. Nasce da sentimenti di gratitudine per tutto ciò che abbiamo e tutto ciò che visualizziamo.

Sarah Ban Breathnach ha scritto: “Qualunque cosa stiamo aspettando – pace della mente, appagamento, grazia, la consapevolezza interiore della semplice abbondanza – arriverà sicuramente a noi, ma solo quando saremo pronti a riceverla con un aperto e grato cuore.”

Né l’abbondanza si verifica per caso. Lewis Grizzard (1946-1994), ha detto: “Molto di ciò che attribuiamo alla fortuna non è affatto fortuna. È cogliere l’attimo e accettare la responsabilità del proprio futuro. È vedere ciò che le altre persone non vedono e perseguire quella visione .”

Per sperimentare l’abbondanza, dobbiamo prima decidere cosa significa per noi l’abbondanza. Allora dobbiamo vederci già abbondanti. Soprattutto, dobbiamo cominciare a dare agli altri in qualunque capacità siamo in grado. Alla fine riceviamo in grandi multipli l’abbondanza che portiamo nella vita degli altri.

Fatti questa domanda: Cosa ho già in mio possesso che contribuirà alla mia personale visione dell’abbondanza?

Diventa consapevole dell’abbondanza intorno a te: i brillanti tramonti autunnali, il suono della voce di un amico, il tocco della mano di un bambino. Tratta ogni respiro e ogni atto d’amore come un dono. Non dare niente per scontato.

Il Creatore vuole che tu sia abbondante. Egli ricompenserà con grazia tutti coloro che condividono con gli altri la loro fede in un mondo ricco.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *