Ricette di pasta solare

Di tutte le categorie di ricette solari disponibili, le ricette di pasta solare devono semplicemente essere una delle preferite di tutti i tempi. Queste ricette sono facili da seguire, non richiedono grande abilità o anni di esperienza e probabilmente sono ancora più deliziose della pasta cotta con metodi convenzionali, grazie al processo di cottura graduale ma accurato che avviene nel fornello solare.

Fondamentalmente due processi devono avvenire in parallelo. In una pentola solare, preferibilmente una pentola panciuta smaltata nera con un coperchio ragionevolmente aderente, gli ingredienti crudi devono essere cotti. Questo è di gran lunga il processo più lungo e deve iniziare abbastanza presto. Inizialmente preparare e aggiungere le verdure crude con 1-2 cucchiaini di olio d’oliva (aglio, funghi, cipolle, peperoni, ecc.) nella pentola solare e posizionare nel fornello solare, facendo iniziare il processo di cottura.

Subito dopo in una seconda pentola smaltata nera aggiungere circa 5 tazze di acqua del rubinetto a temperatura ambiente (in altre parole riempire questa pentola solare per circa il 70% con acqua). Allo stesso modo, posiziona questa seconda pentola solare nel fornello solare e lascia che l’acqua inizi lentamente a riscaldarsi.

Dopo circa 1 ora togliere la prima pentola e aggiungere le combinazioni di carne (prosciutto, pollo, frutti di mare, ecc.). A questo punto non aggiungere la/e salsa/i di cottura (panna, yogurt, ecc). Rimetti la pentola solare nel fornello solare e lascia continuare la cottura per almeno altre 2 ore (possibilmente più a lungo).

Il tempismo nell’ultima parte del pasto di pasta solare diventa fondamentale. La pasta è un carboidrato che se cotta troppo può diventare morbida e spugnosa rispetto alla consistenza “al dente” richiesta e per questo motivo deve essere attentamente monitorata.

2 ore prima di servire aggiungere le salse necessarie nella prima pentola solare e far cuocere il binomio carne/verdura nelle salse, assorbendone completamente il gusto e l’aroma.

40 minuti prima di servire aggiungete la pasta nella seconda pentola solare. L’acqua deve essere estremamente calda, forse anche fumante. Una volta aggiunta la pasta, aggiungere 1 cucchiaio di olio d’oliva per evitare che la pasta si attacchi e si grumi. Questo è particolarmente importante se stai cucinando le lasagne.

Rimetti questa seconda pentola nel fornello solare e lascia cuocere, controllando da 15 minuti in poi. Non commettere l’errore di pensare che la pasta cuocerà più lentamente nel fornello solare a causa della natura un po’ stagnante dell’acqua rispetto a quella di una piastra calda convenzionale. Non appena la pasta sarà “al dente” scolare e scolare l’acqua dalla pentola. Trasferite la pasta in una ciotola capiente, eliminate gli ingredienti cotti e conditela con la pasta, comprese le salse.

Mescolare accuratamente e aggiungere sale, pepe e spezie a piacere. Servire caldo in una terrina, preferibilmente accompagnato da un bicchiere di vino rosso secco. Il fenomeno della pasta solare ora è completo!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *