Roba clinica dietro l’ipnosi conversazionale

La Programmazione Neuro-Linguistica (PNL), o ipnosi conversazionale, è la cogitazione di come crediamo e sperimentiamo il mondo che ci circonda. Apparentemente, la natura del nostro cervello e della consapevolezza non è diventata una disciplina scientifica esatta fino ad ora, quindi la tecnica principale utilizzata dalla PNL è quella di formare esempi di come funzionano queste cose. Incluso in questo è l’ipnosi conversazionale.

Gli esempi vengono quindi utilizzati per produrre strategie per modificare rapidamente pensieri, convinzioni e comportamenti che potresti non desiderare o richiedere più, o di cui potresti essere a conoscenza. Le 2 persone generalmente accreditate per la formulazione della PNL sono Richard Bandler e John Grinder. Bandler era uno studente di scienze psicologiche all’Università di California a Santa Cruz nel 1970, quando si unì a un gruppo guidato da Grinder, allora professore affiliato di linguistica alla scuola.

I 2 uomini hanno iniziato a conoscersi e hanno iniziato a lavorare insieme, entrambi modellati dal lavoro di terapia familiare di Virginia Satir, dalla terapia della Gestalt di Fritz Perls e dal lavoro di Milton H. Erickson. Bandler ha utilizzato il suo background in matematica e computer e Grinder ha utilizzato la sua cognizione linguistica per scoprire schemi e creare modelli.

Sia Bandler che Grinder sono stati impressi con l’effetto apparentemente stregone che terapisti come Satir ed Erickson avevano sui loro clienti, e avevano bisogno di vedere se potevano scomporlo a un livello scientifico, quindi potrebbe essere più facilmente procreato da chiunque, inclusa l’ipnosi conversazionale .

Altri individui che la pensano allo stesso modo si sono uniti a Bandler e Grinder e molte delle tecniche che sono ancora utilizzate al giorno d’oggi sono state sviluppate, tra cui ancoraggio, standardizzazione, riformulazione, sistemi di rappresentazione e tecniche assortite di cambiamento comportamentale personale come noi; come ipnosi conversazionale.

Nel corso degli anni Settanta, Bandler e Grinder hanno lavorato su temi nuovi e sperimentato tenendo seminari e scrivendo libri. La struttura della magia, i volumi uno e due, i modelli delle tecniche ipnotiche di Milton H. Erickson, i volumi uno e due e Frogs Into Princes furono tutti pubblicati durante i successivi 5 anni.

Molti di questi libri sono principalmente indirizzati ai terapeuti che hanno bisogno di usare l’ipnosi nel loro lavoro, tuttavia chiunque sia interessato all’argomento scoprirà dati preziosi lì.

All’inizio degli anni Ottanta Bandler e Grinder avevano formulato ciascuno i propri temi sull’ipnosi e si erano separati, ciascuno per andare avanti per conto proprio. Alcuni scoprono che all’incirca questa volta l’ipnosi e la PNL hanno perso parte della loro creatività iniziale e sono andate in una temporanea caduta, trasformandosi in più di una terapia New Age cerimoniosa, commercializzata a individui con molte entrate che desideravano secondi risultati.

C’erano più o meno litigi tra le diverse sette su chi “possedesse” la PNL e l’ipnosi conversazionale e chi avesse avanzato la versione “reale”. Col passare del tempo, la PNL e l’ipnosi conversazionale sono cresciute in fama e hanno acquisito molte catene diverse, fino al suo stato attuale come una sorta di sistema “open source”, senza alcun esperto fondamentale o unico proprietario. Questo spirito anarchico contribuisce ora alla sua vitalità originaria.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *