Stili di leadership orientati al compito e stili di leadership orientati alle persone

I leader aziendali di tutto il mondo sono diventati sempre più consapevoli del fatto che uno stile di leadership efficace è più importante che mai sul posto di lavoro. Uno stile di leadership sbagliato può portare a molti problemi, tra cui:

  • Bassa motivazione

  • Scarsa produttività

  • Disarmonia di squadra

  • Elevato turnover dei dipendenti

È fondamentale che sia i datori di lavoro locali che hanno bisogno di lavoratori locali sia i datori di lavoro non locali che hanno bisogno di lavoratori online forniscano una leadership attraente. I lavoratori moderni non si limitano ai mercati del lavoro locali e alle opzioni di reddito. Invece, ora possono trovare opportunità di reddito illimitate online e non sono legati alla loro posizione geografica come generazioni prima di loro. I lavoratori remoti possono spostarsi facilmente da un lavoro all’altro perché non hanno alcuna connessione fisica con un’azienda remota. Lo stile di leadership di un supervisore spesso influenza la lealtà di un lavoratore remoto.

Ci sono molti stili di leadership che potresti usare nella tua attività. Gli stili orientati al compito e orientati alle persone sono due dei più popolari:

Che cos’è la leadership orientata ai compiti?

Un leader orientato ai compiti è qualcuno che si concentra sul successo generale attraverso il completamento dei compiti. Questo tipo di leader non si preoccupa tanto della costruzione di relazioni quanto dei lavoratori che raggiungono obiettivi particolari entro un lasso di tempo prestabilito. Un leader orientato alle attività vede un obiettivo, crea un piano passo dopo passo per raggiungerlo, crea un programma di lavoro e quindi si aspetta che i lavoratori seguano quel programma e terminino l’attività entro una scadenza specifica.

Che cos’è la leadership orientata alle persone?

Un leader orientato alle persone si concentra sulla creazione di successo generale costruendo relazioni durature con i dipendenti. Questo tipo di leader si preoccupa dei compiti e degli orari, ma crede che la cultura del lavoro sia più importante. Un leader orientato alle persone utilizza tecniche di costruzione delle relazioni, come il riconoscimento dei dipendenti e gli esercizi di team building, per creare un ambiente in cui i dipendenti si sentano abbastanza apprezzati e motivati ​​da investire personalmente nel successo dell’azienda e lavorare ai massimi livelli possibili.

I pro ei contro di questi stili di leadership

Non c’è dubbio che i leader orientati ai compiti possano ottenere risultati. Forniscono ai lavoratori semplici passaggi e una guida dettagliata. Tuttavia, molte persone orientate ai compiti sono indicate come micro-manager che rendono i luoghi di lavoro scomodi e non accoglienti. I leader orientati ai compiti si preoccupano meno del fatto che un lavoratore abbia una buona idea per rendere più facile la produzione di quanto non faccia che il lavoratore completi l’attività come indicato in tempo. Di conseguenza, i leader orientati ai compiti spesso fanno sentire i lavoratori come droni. Alla fine, se questo stile di leadership viene utilizzato costantemente, i lavoratori si sentono sottovalutati e meno motivati ​​a raggiungere i propri obiettivi; e poi la produzione ne risente.

I leader orientati alle persone creano un ambiente di lavoro in cui i dipendenti si fidano dei loro leader e si sentono leali nei confronti dell’azienda e dei loro colleghi. La produttività aumenta perché i lavoratori vogliono effettivamente venire a lavorare ogni giorno. Questi leader aprono anche le porte alla creazione di processi aziendali più nuovi e migliori accettando e promuovendo il feedback dei dipendenti e del team. Tuttavia, molti leader orientati alle persone vengono definiti leader deboli. Spesso investono così tanto tempo nella costruzione di relazioni attraverso riunioni di gruppo, revisioni individuali ed eventi di team building che si verificano ritardi nella produzione e causano scadenze mancate. Alcuni leader orientati alla relazione danno ai lavoratori così tanto controllo sul completamento di un’attività con poca guida o monitoraggio che le attività non vengono completate in tempo.

Scegliere uno stile di leadership

Questi due stili di leadership sono ovviamente vantaggiosi per un’azienda. La maggior parte degli esperti ritiene che i leader aziendali dovrebbero creare uno stile mash-up personalizzato che si concentri ugualmente sul completamento delle attività e sulla costruzione di relazioni, sottolineando anche i modi per superare gli ostacoli relativi a entrambi gli stili.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *