Tecnica di motivazione rapida per scegliere l’abilità o il tratto più importante da migliorare

Questo Tecnica di motivazione rapida parla di cosa fare quando stai cercando di scegliere l’abilità o il tratto più importante da migliorare per avere più successo. Potresti essere tu, qualcuno della tua squadra o qualcuno a cui tieni. Cosa fai quando stai cercando di scegliere l’abilità o il tratto più importante da sviluppare per avere più successo?

La tecnica è ispirata a un articolo sul nostro sito Web su Richard St. John intitolato “Eight Great Traits” e contiene anche il suo video.

St. John ha trascorso oltre 7 anni nella ricerca e ha intervistato oltre 500 figure di spicco di tutti i ceti sociali. Ha condensato le sue scoperte in 4 minuti e 8 tratti chiave.

Per questa tecnica, mi concentrerò sui miei pensieri sul numero 5 della lista di St. John, che è PUSH.

Conduce questa sezione del suo discorso con una citazione di David Gallo, un eminente scienziato marino, che ha detto:“Spingiti fisicamente, mentalmente, devi spingere, spingere, spingere!”

Mi ricorda Winston Churchill che notoriamente ha tenuto uno dei discorsi di inizio più brevi di sempre, e anche uno dei più memorabili:

Ecco l’intero discorso di Churchill:

“Mai, mai, mai, mai, mai mollare.”

Poi si voltò e si sedette.

Non so voi, ma sono sfidato a inventare un discorso di 7 parole che sia più utile di così. In realtà sono 3 parole. Ripete solo la prima parola 5 volte.

Parte del potere deriva dal discorso di Churchill dall’esperienza, dalla reputazione e dal carattere. Ma deriva anche dall’attenzione e dall’impegno su ciò che St. John chiama PUSH: si tratta di concentrarsi su ciò che conta di più. Non cento tratti, non 20 tratti. Benjamin Franklin notoriamente si è concentrato su 13 tratti di auto-miglioramento come dettagliati nella sua autobiografia. San Giovanni si riduce a otto. In questo caso, Churchill ne sceglie uno. Parla dell’importanza di PUSH, sulla base della sua esperienza nel guidare la Gran Bretagna dall’orlo della decimazione alla vittoria nella seconda guerra mondiale.

Churchill ci incoraggia a sviluppare ciò che conta di più. E quando ne hai più bisogno, fallo. Sempre. NON farlo. Mai.

Torniamo al discorso di San Giovanni, dove tocca il lato più chiaro di questo tratto, e poi elaboreremo un metodo per metterlo in atto.

La sezione di St. John su PUSH ha la mia citazione preferita personale dalla sua presentazione. Dice “Non è sempre facile spingersi oltre, ed è per questo che hanno inventato le madri”.

È divertente, ma anche pratico. Non tutti noi siamo forti, impegnati e fiduciosi come Churchill. La maggior parte di noi potrebbe avere bisogno di un piccolo aiuto. Ci aiuterebbe essere SPINTI, in un buon modo, per aiutarci a SPINGERE noi stessi.

Questo è ciò che mi piace dell’osservazione di St. John su questo punto. Implica, anche quando si tratta di spingerti oltre, che va bene chiedere aiuto.

Va più che bene. Mettilo nella tua lista di cose da fare.

Ecco lo strumento di azione per mettere questo uso pratico:

1. Scegli il tuo tratto n. 1 che vuoi migliorare. Forse sceglierai qualcosa dalla sua lista, forse sceglierai qualcos’altro. Pensaci e scegli la caratteristica n. 1 che è più importante per te migliorare e che ti impegnerai a dimostrare quotidianamente il tuo comportamento con gli altri.

2. Scegli qualcuno nella tua vita, un amico fidato o un collega, che puoi reclutare per aiutarti a SPINTA a sviluppare quella caratteristica. Stiamo raddoppiando qui, stiamo usando il tratto PUSH per aiutarti a PUSH a sviluppare il tuo tratto prioritario. E ti stiamo SPINGENDO per ottenere aiuto.

Inoltre, metti in atto un sistema per monitorare i tuoi progressi. Assegna a te stesso una valutazione giornaliera o settimanale su una scala da 1 a 10 sui tuoi sforzi e progressi.

È qui che il tuo partner responsabile è così utile: raddoppia la tua responsabilità facendogli conoscere le tue valutazioni, ascoltando i loro feedback e consigli e usalo per continuare a fare progressi.

Lavorare con un partner lo rende più efficace e più divertente che farlo da soli.

Inoltre, secondo la mia esperienza, scoprirai che spesso si ispirano alla tua concentrazione e apertura, e ti chiederanno di ricambiare aiutandoli con qualcosa su cui stanno lavorando anche loro.

Molto meglio. La motivazione per entrambi aumenta a spirale.

Gli 8 tratti possono anche servire come una pratica lista di controllo di 8 promemoria, per guidare i nostri pensieri e le nostre azioni e per ritenerci responsabili di come trattiamo gli altri.

Condividi questo articolo con i tuoi amici e colleghi!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *