Teoria della motivazione

La parola motivazione è coniata dal latino “movere”, che significa muovere. La motivazione è definita come una spinta interna che attiva il comportamento e gli dà una direzione. Il termine teoria della motivazione riguarda i processi che descrivono perché e come il comportamento umano viene attivato e diretto. È considerata una delle aree di studio più importanti nel campo del comportamento organizzativo. Esistono due diverse categorie di teorie della motivazione come le teorie del contenuto e le teorie dei processi. Anche se esistono diverse teorie motivazionali, nessuna di esse è universalmente accettata.

Conosciuta anche come teoria del bisogno, la teoria del contenuto della motivazione si concentra principalmente sui fattori interni che stimolano e dirigono il comportamento umano. La gerarchia dei bisogni di Maslow, la teoria ERG di Alderfer, la teoria motivatore-igiene di Herzeberg (teoria dei due fattori di Herzeberg) e la teoria dei bisogni appresi o dei tre bisogni di McClelland sono alcune delle principali teorie del contenuto.

Tra i diversi tipi di teorie del contenuto, la teoria del contenuto più famosa è la gerarchia dei bisogni umani di Abraham Maslow. Maslow ha introdotto cinque livelli di bisogni di base attraverso la sua teoria. I bisogni di base sono classificati come bisogni fisiologici, bisogni di sicurezza e protezione, bisogni di amore, bisogni di autostima e bisogni di autorealizzazione.

Proprio come la gerarchia dei bisogni di Maslow, la teoria ERG spiega l’esistenza, la relazione e i bisogni di crescita. Attraverso la teoria dei doppi fattori, Herzeberg descrive alcuni fattori sul posto di lavoro che si traducono in soddisfazione sul lavoro. La teoria dei bisogni appresi di McClelland o la teoria dei tre bisogni utilizza una tecnica proiettiva chiamata Thematic Aptitude Test (TAT) in modo da valutare le persone in base a tre bisogni: potere, successo e affiliazione. Le persone con un forte bisogno di potere agiscono in un modo che influenza il comportamento dell’altro.

Un altro tipo di teoria della motivazione è la teoria dei processi. Le teorie dei processi della motivazione offrono l’opportunità di comprendere i processi di pensiero che influenzano il comportamento. Le principali teorie del processo di motivazione includono la teoria dell’equità di Adams, la teoria dell’aspettativa di Vroom, la teoria della definizione degli obiettivi e la teoria del rinforzo. Aspettativa, strumentalità e valenza sono i concetti chiave spiegati nella teoria dell’aspettativa. La teoria della definizione degli obiettivi suggerisce che gli individui sono motivati ​​a raggiungere gli obiettivi prefissati. Richiede inoltre che gli obiettivi prefissati siano specifici. La teoria del rinforzo si occupa di controllare il comportamento manipolandone le conseguenze.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *