Una recensione del libro: Competente per l’avvocato di Jay Adams

Adams sostiene, nel suo libro, che il cristiano lo è Competente per l’Avvocatura. “Per quanto mi riguarda, fratelli miei, sono convinto che specialmente voi abbondate nella somma bontà, riccamente forniti di perfetta conoscenza e capaci di consigliarvi a vicenda”. Romani 15:14 (Williams)

Jay Adams non ha utilizzato la ricerca dei risultati scientifici per determinare che i cristiani sono competenti a consigliare. Il suo metodo è presupposto poiché accetta apertamente la Bibbia infallibile come lo standard di tutta la fede e la pratica. Inoltre, riconosce che le sue interpretazioni e applicazioni delle Scritture non sono infallibili. Inoltre, non desidera ignorare la scienza, ma piuttosto la usa come aggiunta alle verità scritturali. Il primo capitolo illustra bene la condizione della psichiatria moderna nella misura in cui afferma: “Il rinvio di qualsiasi tipo dovrebbe essere considerato da un ministro solo come ultima risorsa. Il fatto che un individuo abbia cercato un consulente cristiano dovrebbe essere esso stesso considerato di una certa importanza». (pag. 19)

Poiché la consulenza è opera dello Spirito Santo, bisogna cercare la Sua guida per essere efficaci. (Giovanni 14:16,17; Isaia 9:6) “Lo Spirito Santo è Dio con noi. Sia i consiglieri che coloro che cercano consiglio devono rispettare la sovranità dello Spirito Santo”. (p. 22) Il libro di testo dei consiglieri cristiani deve essere la Parola di Dio.

Adams ci ricorda che la Bibbia separa i problemi organici, fisici, e quelli che derivano da atteggiamenti e comportamenti peccaminosi.

Dopo tre capitoli di “introduzione”, Adams definisce “consulenza noutetica” nel suo quarto capitolo. “Gesù Cristo è al centro di ogni vero consiglio cristiano. Qualsiasi consiglio che sposti Cristo da quel punto ha cessato di essere cristiano nella misura in cui lo ha fatto”. Il confronto nouthetico deve essere fatto da tutta la chiesa, non solo dal ministro. (Colossesi 3:16; Romani 15:14) “Noutetic” è una traslitterazione. Le traduzioni della parola greca includono: ammonire, avvertire, insegnare. Ci sono tre elementi di confronto nouthetic:

1) “implica un problema, e presuppone un ostacolo che deve essere superato; c’è qualcosa che non va nella vita di chi si trova di fronte”.

2) “i problemi sono risolti nouteticamente con mezzi verbali”.

3) “la correzione verbale è intesa a beneficio del” soggetto richiedente il consiglio. (pagg. 44-49)

Considera questi: II Timoteo 3:16; Colossesi 1:28; II Timoteo 4:2; II Corinzi 11:29; 1 Timoteo 1:5.

Qualifiche per il Counseling Nouthetic:

  • Bontà e conoscenza – Romani 15:14
  • Saggezza – Colossesi 3:16; Proverbi 1:7

Dopo aver affrontato una serie di altre questioni, Adams finisce il suo libro discutendo “Gli insegnanti delle scuole cristiane come consiglieri nouthetic”. “L’insegnante cristiano (non uno specialista della consulenza) è la chiave per la consulenza nella scuola. Se l’insegnante è qualificato per essere un insegnante di scuola cristiana, data la convinzione e un minimo della giusta formazione ed esperienza, quell’insegnante può fare consulenza più efficace rispetto ai sedicenti esperti”. “Come altri cristiani, l’insegnante cristiano può attingere a tutte le risorse di Dio: Scrittura, preghiera e Chiesa, nel contesto dello Spirito Santo”. (pag. 252)

L’aula è l’ambiente ideale, quotidianamente con un sistema di sanzioni e ricompense sotto l’autorità di Dio, dove lo studente si trova durante le ore più produttive della giornata. Deuteronomio 6:7 e ll:19

Adams presenta bene il suo caso e ricorda ai cristiani di confidare nello Spirito Santo come guida in questo importante lavoro.

Competente per l’Avvocatura – disponibile su: http://www.amazon.com

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *