Vegetarianismo: è davvero un grosso problema?

Sono vegetariano dalla nascita, se posso dirlo, e lo sono anche migliaia di persone che sono nate nella comunità dei bramini come me. Nell’induismo, siamo divisi in diversi gruppi originariamente basati sulla professione. I bramini erano tipicamente quelli istruiti e ci si aspettava che insegnassero agli altri ed erano anche sacerdoti. Con l’evoluzione della società, i bramini intrapresero professioni più ampie come ministro, banchiere, affari, ecc. Alcuni dicono che nel periodo vedico ai bramini era permesso mangiare la carne degli animali sacrificati. Poi con la diffusione del buddismo e del giainismo, al fine di rallentare le conversioni a queste religioni, si diffondeva anche l’ahimsa o non violenza come messaggio chiave dell’induismo. In seguito a ciò, diversi indù, in particolare i bramini, divennero vegetariani e questo non fu un cambiamento particolarmente difficile perché potevano comunque avere solo carne sacrificale e non altra carne, quindi non era una grande parte della loro vita. Questo non vuol dire nemmeno che tutti i bramini siano vegetariani poiché alcuni sono rimasti mangiatori di carne/pesce. Per quanto mi riguarda, non intendo nuocere agli animali e sono vegetariano. Ora, perché parlo di induismo, bramini e vegetariani? La ragione è che per me è un po’ una sorpresa vedere le persone essere avvertite delle “insidie” del diventare vegetariani mentre quello è stato lo stile di vita per me e per i miei antenati senza ripensamenti. Anche una rapida occhiata da dove vengo può aiutarti a capire perché sono sorpreso. Se sei mai stato in India, in particolare nel sud dell’India, troverai più ristoranti vegetariani che non vegetariani e in genere quelli non vegetariani lo diranno esplicitamente sulla loro bacheca. Al contrario, devo ancora imbattermi in un ristorante vegetariano nel mondo occidentale in cui vivo.

Avendo trascorso un po’ di tempo in un paese occidentale, capisco che la carne è una parte importante della dieta ed è difficile lasciarla andare. Quindi, per alcuni, è probabilmente un grosso problema. Spesso le persone sono messe in guardia contro una dieta vegetariana principalmente perché si dice che manchi di proteine. Le proteine ​​contengono catene di aminoacidi che vengono convertite in diversi tipi di aminoacidi durante la digestione e l’assorbimento. Alcuni aminoacidi possono essere secreti dal corpo, ma alcuni sono richiesti dal cibo. Si dice che gli alimenti vegetali manchino di almeno uno di questi amminoacidi essenziali. Tuttavia, ciò non significa che non si possano assumere abbastanza proteine ​​essendo vegetariani. Si tratta semplicemente di combinare il cibo, come unire i cereali con le lenticchie e le verdure. È stato interessante leggere che alcuni risultati mostrano che un’assunzione eccessiva di proteine ​​può potenzialmente portare a osteoporosi e problemi renali (ricorda che il tuo rene deve lavorare di più per assorbire gli aminoacidi). Una dieta vegetariana ben bilanciata, in questo modo si dice dia abbastanza proteine. Anche se non sei in grado di bilanciare in un solo pasto, puoi sempre raggiungere il tuo equilibrio in un giorno. Ad esempio, diciamo che non hai potuto assumere abbastanza proteine ​​nel tuo pranzo, puoi sempre fare uno spuntino con alcune lenticchie e raggiungere l’equilibrio. In una dieta vegetariana ovviamente non si ottiene il grasso dalla carne e anche perché la maggior parte delle piante sono fibrose, si dice che le diete vegetariane siano più utili per mantenere un peso sano.

Ora, se il problema di non assumere abbastanza proteine ​​è fuori strada, cos’altro potrebbe impedire a uno di essere vegetariano? Potrebbe essere una scelta “limitata” perché la maggior parte dei ristoranti offre maccheroni al formaggio e insalata come vegetariani nel loro menu, o potrebbe essere paura di non trattare il palato perché vegetariano insipido? Se è uno o entrambi, te lo posso assicurare, è un mito. Anche se non posso inserire più elementi nei menu dei ristoranti poiché non ho il controllo su di essi, posso certamente assicurarti che la tua lista di menu a casa può essere molto lunga. Per quanto riguarda il gusto e il sapore, chi ha detto che le spezie non funzionano su verdure, cereali e frutta? Non c’è limite al tipo di piatti che puoi preparare anche con pochi ingredienti.

Facendo scelte sane, puoi benissimo essere vegetariano e divertirti a mangiare. Se hai bisogno di aiuto o ispirazione per creare dei bei piatti vegetariani, passa dal mio blog http://www.tastefullyveggie.blogspot.com/

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *