Zuppa d’anatra

Hai sentito qualcuno dire: “È stato facile come una zuppa d’anatra!” Da dove viene quel detto? È attribuito a una delle decine di migliaia di cercatori d’oro che sciamarono in Alaska (un distretto degli Stati Uniti, non ancora un territorio) durante la corsa all’oro nel Klondike del 1896-1899. L’Alaska era (ed è tuttora) un luogo selvaggio e spesso inospitale in cui vivere. I Gold Rushers dovettero adattarsi alle abitudini alimentari e di riparo dei nativi locali. Una di quelle abitudini indigene era quella di sparare a un’anatra in ogni occasione e farne un pasto a base di zuppa.

Cerca sul Web “traditionalanimalfoods.org” per capire che le diverse tribù di nativi americani dell’Alaska hanno ricette distinte su come preparare la zuppa d’anatra. Può essere che i Gold Rushers non se ne siano accorti, o potrebbe essere più facile dire zuppa d’anatra piuttosto che distinguere tra “zuppa d’anatra Coast Salish” o “zuppa d’anatra alla Mistissini Cree”. Al popolo Inuit “piaceva la zuppa d’anatra densa. L’interno, la testa e i piedi dell’anatra venivano usati per addensare il brodo”. Yum!

I Gold Rushers che vennero in Alaska provenivano da tutti i ceti sociali e non erano tutti americani. Verso la fine del 1800 molte persone vivevano nelle città e avevano dimenticato le abitudini dei loro antenati tribali. Praticità, tradizione e tecniche su come acquisire e preparare il cibo selvatico sono punti di riferimento che i nativi usano per sopravvivere. I Gold Rushers penetrarono letteralmente nelle profondità dell’interno dell’Alaska, di solito seguendo i fiumi alle loro sorgenti, e se non riuscivano a procurarsi cibo o riparo, orsi, lupi e altri animali selvatici non perdevano l’occasione di ricavarne la zuppa d’anatra.

I nativi hanno ricordato le storie spesso raccontate e hanno avuto un’esperienza diretta nel vedere i propri cari morire di fame, soccombere al freddo o perdersi in natura mentre cercavano di provvedere alla loro famiglia. Conoscevano le loro tradizioni, chi erano stati e chi erano come popolo. Ammirali per la loro tenacia. Non criticarli per aver fatto la zuppa con le interiora d’anatra. Ricerca sul Web Geremia 29:11.

Dio ha un piano per te. Probabilmente, cercare l’oro in posti pericolosi e mangiare zuppa d’anatra lungo la strada non sono punti di riferimento nel suo piano. Quindi, come impari qual è il suo piano e farai in modo che la tua tradizione familiare segua quel piano? Comincia quando preghi Dio. Chiedi a lui. Concludi la tua preghiera con “nel nome di Gesù” e avrai sicuramente la sua grazia nella tua vita.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *